IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, FdI contro il proprio candidato sindaco: “Canepa sponsorizza il contratto Lega-5 Stelle, ci manca di rispetto”

Comunicato durissimo di Pier Paolo Pizzimbone contro Enzo Canepa: "Ha passato il limite, ricordi che nella sua lista c'è anche il nostro simbolo"

Alassio. “Per raccattare qualche voto in più, Canepa ha passato il limite. Promuovere il contratto di governo Lega-5 Stelle è un atto di arroganza e una mancanza di rispetto nei nostri confronti, ci dissociamo da questo comportamento e lo diffidiamo dal mettere in atto nuove iniziative non condivise”. Toni duri, durissimi, e a fare ancora più scalpore è il fatto che l’arringa riguarda non un avversario, ma il proprio candidato sindaco: accade ad Alassio, dove il commissario provinciale di Fratelli d’Italia, Pier Paolo Pizzimbone, ha deciso di “bacchettare pubblicamente” il sindaco uscente Enzo Canepa.

Una situazione ingarbugliatissima, quella nella Città del Muretto, dato che Canepa è (o a questo punto è meglio dire “sarebbe”?) il candidato sindaco anche di Fratelli d’Italia (che lo sostiene con il proprio simbolo). Ma Pizzimbone è anche grande amico di Marco Melgrati, acerrimo rivale di Canepa in questa tornata elettorale, nonché a lui legato per la militanza in “Politica per Passione”. Dinamiche dunque complicate, che ora vengono ulteriormente messe in crisi dalla decisione da parte di Canepa di condividere sulla sua pagina ufficiale di Facebook un invito fatto dalla Lega e rivolto agli alassini a sostegno della lista Canepa, per esporre e votare il contratto di governo con i Cinquestelle.

“Mi pare che per raccattare qualche voto in più Canepa abbia passato il limite – tuona Pizzimbone – All’interno della sua lista si è forse scordato che vi è anche il simbolo di Fratelli d’Italia, e ritengo che il nostro simbolo e la nostra storia vadano rispettati. Nessuno ci ha parlato di questa iniziativa, e vedere associato una proposta di contratto di governo che non ci rappresenta e dal quale anche il nostro Presidente Giorgia Meloni ha preso chiaramente e nettamente le distanze, lo ritengo un atto di arroganza e di mancanza di rispetto”.

“Canepa dovrebbe conoscere le varie sensibilità che compongono una delicata e precaria coalizione di centro destra – aggiunge Pizzimbone – e abbracciando i Cinquestelle non fa altro che creare confusione nell’elettorato. Prendendo atto che la lista Canepa strizza l’occhio ai Cinquestelle, ci dissociamo totalmente da questo comportamento e lo diffidiamo dall’associare in futuro a nessun titolo il nostro simbolo con iniziative non condivise; non possiamo vedere svenduti per una manciata di voti i nostri ideali e il nostro rapporto di fiducia che abbiamo costruito in questi anni con i nostri elettori che stanno premiando e apprezzando la nostra coerenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.