IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, Canepa replica a Pizzimbone: “Ha frainteso. Sua lettura strumentale, i suoi amici hanno il terrore di perdere…”

Il sindaco punzecchia: "Vorrei che Pizzimbone dedicasse la stessa attenzione ai militanti del suo partito che si candidano in altre liste"

Alassio. “Pari rispetto a ciascuna delle forze della coalizione. Come candidato sindaco sostenuto dal centrodestra, promuovo ogni iniziativa messa in campo sul territorio dai partiti che compongono la nostra squadra”. Così Enzo Canepa, sindaco uscente di Alassio e candidato per la coalizione composta da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia, si difende dalle accuse lanciate questa mattina dal commissario provinciale di Fratelli d’Italia, Pier Paolo Pizzimbone.

Nel mirino era finita la decisione di Canepa di condividere sulla propria pagina Facebook un video della Lega che promuoveva il contratto di governo con i Cinquestelle. La trattativa nazionale però è osteggiata dal partito di Pizzimbone, che per questo ha pubblicamente “bacchettato” il proprio candidato sindaco parlando di “mancanza di rispetto” per aver promosso, in un contesto in cui Canepa è appoggiato dal suo partito, un accordo politico a cui invece il suo schieramento è contrario.

“Nel caso specifico, Pizzimbone deve aver frainteso – si difende invece Canepa – mai mi permetterei di interferire nelle questioni interne di un partito, tanto meno su vicende nazionali. Molto più semplicemente, ho condiviso la notizia del banchetto della Lega e dei suoi candidati in sostegno alla Lista Canepa, senza entrare nel merito della consultazione interna del partito che, democraticamente, ha sottoposto un’iniziativa all’attenzione dei propri elettori”.

“Avrei fatto lo stesso per eventi di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia, ovviamente – ribadisce Canepa – Spiace che si sia data questa lettura sbagliata e al limite del strumentale. Il nervosismo e il terrore di perdere di alcuni suoi amici devono avergli offuscato un po’ le idee”. Il riferimento, nemmeno troppo velato, è allo storico legame tra Pier Paolo Pizzimbone e Marco Melgrati: ad unirli oltre all’amicizia anche la militanza in “Politica per Passione”. In questa tornata elettorale, quindi, Pizzimbone si trova nella scomoda situazione di dover sostenere come rappresentante politico un candidato (Canepa) pur essendo estremamente legato al suo più acerrimo sfidante (Melgrati).

Ma Canepa va oltre, e punzecchia ancora più a fondo: “Mi piacerebbe che l’attenzione dedicata da Pizzimbone alla mia pagina Facebook – scrive infatti il sindaco uscente – fosse riservata anche ai militanti del suo partito che si candidano in altre liste o sostengono liste contro il centrodestra”. Come quella di Melgrati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.