IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio 2018, Igor Colombi scende in campo al fianco di Melgrati: “Vogliamo migliorare la città: si può fare”

Dalle opere pubbliche al turismo, intervista a 360 gradi con il candidato consigliere della lista “Melgrati Sindaco"

Alassio. Dalle opere pubbliche alla ricetta per rilanciare il turismo e la movida alassina, dall’attenzione per le esigenze dei bambini e degli amici a 4 zampe fino al caos relativo al simbolo elettorale. L’avvocato Igor Colombi, candidato consigliere della lista civica “Melgrati Sindaco”, ha rilasciato un’intervista a 360 gradi a Ivg.it, parlando dei suoi progetti, condivisioni con gli altri membri della lista civica e con il suo candidato sindaco, in vista delle elezioni amministrative del prossimo 10 giugno.

Igor Colombi Alassio lista Melgrati

A cominciare proprio dalla polemica intestina al centrodestra e relativa al simbolo elettorale, che alla lista “Melgrati Sindaco” ha creato diversi problemi, ormai superati.

“È stata una vicenda triste, – ha esordito Colombi. – Chi tenta di approfittare di ‘mezzucci’ e di mettere i bastoni tra le ruote degli avversari utilizzando un cavillo giuridico (a mio avviso peraltro infondato), null’altro dimostra se non di non avere la volontà di affrontare quelli che sono i temi per Alassio. Ed è palese anche la volontà di non voler affrontare le proprie responsabilità in relazione agli ultimi 5 anni di amministrazione, disastrosi per la città di Alassio. A queste persone (chiaro il riferimento alla lista ‘Canepa Sindaco’), la risposta migliore l’hanno data i cittadini che, in meno di due ore, si sono affrettati a firmare nuovamente per la ripresentazione della nostra lista e del simbolo”.

Dalle polemiche al programma vero e proprio, a partire dal turismo e dalla ricetta giusta per rilanciarlo.

“Io, i miei colleghi e il candidato sindaco, – ha proseguito Colombi, – riteniamo che Alassio abbia bisogno di migliorare non solo i numeri ma la qualità del turismo. Per farlo occorrono nuove infrastrutture e bisogna disincentivare il turismo ‘mordi e fuggi’, con pullman che arrivano ad Alassio e vanno via in giornata e non portano nulla di positivo: consumano e sporcano il territorio. Inoltre, occorre un piano parcheggio ambizioso e noi lo abbiamo: vogliamo realizzare un grande parcheggio fuori dalla città, all’uscita della galleria dell’Aurelia bis, con un servizio navetta da e per il centro della città, in modo che, durante i picchi turistici, chi arriva possa lasciare la proprio auto fuori da Alassio senza congestionare il centro. Bisogna poi fare in modo che le spiagge restino aperte tutto l’anno, non solo durante l’estate, e che gli alberghi migliorino, ristrutturando non solo gli le facciate esterne ma anche gli interni per migliorare l’offerta turistica. È anche necessario offrire ai nostri ospiti un’alternativa per le giornate piovose: per questo vogliamo riportare un cinema-teatro comunale ad Alassio”.

Ma la lista “Melgrati Sindaco” promette grande attenzione anche per i bambini e gli amici a 4 zampe.

“Ormai, – ha aggiunto ancora Colombi, – una macchina su due che arriva ad Alassio ha a bordo un cane e bisogna creare aree opportune per lo sgambamento degli amici a a 4 zampe: noi siamo pronti a farlo e abbiamo già abbozzato numerosi progetti positivi su questo tema. E bisogna anche creare un’area giochi adeguata e coperta per i bambini”.

Un passaggio obbligato anche sul decoro urbano e la pulizia della città, che tante polemiche hanno suscitato nei mesi scorsi, e sulla ristrutturazione degli edifici comunali.

“Com’è conciata Alassio, purtroppo, lo vediamo tutti i giorni. È una vergogna quanto fatto dalla giunta Canepa negli ultimi 5 anni. Sul sistema di raccolta differenziata è stato fatto un pasticcio enorme, soprattutto a monte della ferrovia. Bisogna sedersi ad un tavolo e rivedere tutto oltre ad incrementare la pulizia delle strade e ad incentivare la rimozione a tappeto dei numerosi rottami sparsi sul territorio comunale”.

“Infine, tema molto importante: bisogna curare la manutenzione degli edifici a livello estetico, a partire dagli edifici pubblici. Il Comune ha le facciate che cadono a pezzi: una cosa ignobile, va ristrutturato. Si può fare e anche a costo zero. Penso ad alte realtà turistiche, dove si rifanno le facciate degli immobili gratis. Come? Affittando gli spazi dei ponteggi alle aziende che vogliono farsi pubblicità. E sono convinto che ad Alassio siano numerose le ditte che sarebbero interessate a questa possibilità. Bisogna avere delle idee e applicarle: si può fare”, ha concluso l’avvocato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.