Ad Albenga un albero dedicato a Giovanni Falcone: la cerimonia con le scuole di via degli Orti - IVG.it
Memoria

Ad Albenga un albero dedicato a Giovanni Falcone: la cerimonia con le scuole di via degli Orti fotogallery

Questa mattina la piantumazione dell'albero in occasione dell'anniversario della strage di Capaci

Albenga. Si è svolta questa mattina la cerimonia di inaugurazione dell’albero che l’amministrazione comunale di Albenga ha voluto “dedicare” al giudice Giovanni Falcone. La pianta si trova nei giardini adiacenti le scuole di via degli Orti. L’evento in occasione del 26^ anniversario della strage di Capaci nella quale persero la vita il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti della loro scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro.

All’evento ha preso parte anche il sindaco Giorgio Cangiano, oltre a dirigenti scolastici, insegnanti e i tanti ragazzi delle scuole.

Il consigliere comunale Vincenzo Munì dichiara: “Un grosso ringraziamento va innanzitutto alle scuole dell’istituto secondario di primo grado Mameli-Alighieri e all’istituto professionale statale Aicardi per il loro sostegno e per la realizzazione dell’aiula che ospiterà questo bellissimo albero. Come amministrazione siamo sempre stati sensibili ai temi della legalità e della lotta alla criminalità organizzata e penso che le numerose iniziative realizzate nel corso di questi anni lo dimostrino perfettamente e siano la migliore risposta a chi anche su temi così importanti non perde occasione per fare inutili e sterili polemiche”.

“In questa particolare occasione siamo davvero contenti e orgogliosi di aver ottenuto per questa iniziativa anche il patrocinio della Fondazione Falcone di Palermo, presieduta dalla sorella di Giovanni Falcone, la professoressa Maria Falcone, nata nel capoluogo siciliano il 10 dicembre del 1992 con lo scopo di promuovere la cultura della legalità nella società e nei giovani in particolare, favorendo attività culturali, di studio e di ricerca che favoriscano lo sviluppo di una coscienza antimafiosa”.

Prosegue Munì: “L’Albero Falcone, un ficus magnolia, un albero sempre verde che si trovava davanti alla casa di Giovanni Falcone è diventato dal giorno di quella terribile strage un simbolo di rivolta e di riscatto. Un simbolo per migliaia di donne, di uomini, di ragazzi e ragazze che sulle sue radici nodose e sui suoi rami hanno lasciato messaggi, pensieri e disegni, a testimonianza del loro impegno contro ogni forma di mafia e per non dimenticare chi ha sacrificato la sua vita per la giustizia”.

Alla base dell’albero di Albenga verrà posizionata una targa riportante una delle frasi più celebri di Giovanni Falcone: “Gli Uomini passano. Le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini”.

“Ci auguriamo che tutti, specialmente i ragazzi, volgendo lo sguardo a queste parole siano in grado di capirne ed apprezzarne il grande valore morale e civile, facendo proprio quell’ideale di giustizia e quell’esempio di coraggio che Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e tutte le persone che hanno combattuto la mafia ci hanno lasciato”, conclude Munì.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.