IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Appello a bar e panetterie (e non solo): evitiamo gli sprechi, aiutiamo chi ha bisogno

"Vite nel buio" è la rubrica in cui Diego Gambaretto, nome in codice "Elon", ci accompagna nelle passeggiate dei City Angels

“La nostra è un’associazione onlus a carattere laico, multietnico e antirazzista di volontari di strada d’emergenza”. Così si definiscono i City Angels, fondati nel 1994 da Mario Furlan (nome in codice “Stone”), giornalista e docente universitario originario di Savona. Sono presenti in Italia e Svizzera. La sezione savonese è la ventesima creata in Italia. Il volontario Diego Gambaretto (nickname “Elon”) ci accompagnerà settimanalmente nelle passeggiate dei City Angels, raccontandoci cronache, storie e scorci di vita degli “invisibili” con cui ogni settimana verranno a contatto.
Gli “angeli” verranno sempre indicati con il loro “nome in codice”.

Anche ieri sera, come ogni mercoledi, siamo scesi lungo le strade savonesi con otto volontari capitanati da Furia, il gigante buono; con due arzilli pensionati (Nik, dal cuore d’oro e Lupo, attualmente sportivo di 82 anni); Peter un ragazzo sveglio di appena 18 anni; Red e Penny, due volontarie sempre sorridenti e pronte ad aiutare i bisognosi; infine io, Elon, uno degli ultimi arrivati.

Questa esperienza mi ha fatto capire in maniera chiara che uno dei modi più facili per stare bene con se stessi ed essere soddisfatti di quello che si fa, é sapere di essere d’aiuto a chi è in difficoltà senza aspettarsi nulla in cambio. E il bello che i modi di aiutare possono essere veramente tanti e ognuno può trovare la sua formula personale.

Chi è disponibile a investire tre ore del suo tempo a settimana può candidarsi a fare il City Angel dopo un divertente ma impegnativo corso tenuto da uno dei più grandi motivatori d’Italia, Mario Furlan (fondatore nazionale dell’associazione, scrittore di successo e professore universitario) insieme ad un nutrito numero di esperti selezionati tra i più bravi delle varie associazioni in giro per l’Italia.

Ma fare il volontario non è l’unico modo per collaborare con i City Angels e aiutare i bisognosi. C’è un’altra cosa molto importante che si può fare che rispecchia in pieno gli scopi dell’associazione, fare in modo che gli sprechi alimentari non vadano buttati ma siano dati a chi ne ha bisogno. Stime affermano che fino a due anni fa 8 miliardi di euro l’anno di cibo venivano buttate in Italia.

Ora, grazie a semplificazioni burocratiche (la legge ‘progetto SprecoZero’) si punta all’incremento del recupero e della donazione delle eccedenze alimentari e di prodotti farmaceutici e di altro tipo ‘a fini di solidarietà sociale’ (la nuova normativa contiene ulteriori disposizioni di carattere tributario e finanziario che semplificano la vita alle aziende che destinano prodotti alle onlus). In più potranno essere ceduti a titolo gratuito anche i prodotti agricoli che restano sul campo. così come le rimanenze di attività promozionali, i prodotti che stanno per scadere e quelli che non sono idonei alla vendita per alterazioni dell’imballaggio, ma che comunque si sono ben conservati. Il pane in eccedenza potrà essere donato nell’arco delle 24 ore dalla produzione e i ristoranti potranno preparare le cosiddette doggy bag.

Noi ci rivolgiamo principalmente a bar e panetterie (ma anche hotel, ristoranti, supermercati) che hanno la possibilità di contattarci sulla pagina facebook  https://www.facebook.com/CityAngels.Savona/ e noi saremo felici di ritirare il cibo, principalmente il lunedi, mercoledi e venerdi.

A volte basta veramente poco per fare del bene e aiutare chi è in difficoltà: generi alimentari che finiscono nella spazzatura possono regalare il sorriso, seppur momentaneo. E non é poco.

Elon – City Angels Savona

“Vite nel buio” è la rubrica in cui Diego Gambaretto, nome in codice “Elon”, ci accompagna nelle passeggiate dei City Angels: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.