"Pietra Medica" a rischio, convocato Consiglio comunale straordinario. Valeriani: "Difenderemo il presidio sanitario" - IVG.it
Futuro incerto

“Pietra Medica” a rischio, convocato Consiglio comunale straordinario. Valeriani: “Difenderemo il presidio sanitario”

All'ordine del giorno una mozione urgente presentata dalla maggioranza

Pietra, il bilancio in consiglio comunale

Pietra Ligure. La levata di scudi a difesa dei centri salute del ponente savonese aggiunge un altro tassello, con una protesta da parte di sindaci e amministratori che si estende anche a Pietra Ligure: domani, venerdì 13 aprile, alle ore 18:00, è stato convocato un Consiglio comunale straordinario a difesa di “Pietra Medica”, altra struttura sanitaria territoriale di riferimento, situata sul Viale della Repubblica, a rischio chiusura per la scadenza della convenzione con la Asl 2 il prossimo 23 aprile.

All’ordine del giorno della seduta convocata per domani una mozione urgente presentata dalla maggioranza consiliare sulle prospettive future di “Pietra Medica” dopo la scadenza della convenzione e i relativi provvedimenti amministrativi da adottare per mantenere il presidio sanitario sul territorio pietrese.

L’amministrazione comunale, inoltre, attende ancora una risposta dalla Asl 2 savonese sulla richiesta di proroga del servizio già avanzata da diverso tempo, richiesta prima di altri comuni del ponente savonese “in trincea” per salvaguardare i centri salute dopo le decisioni dell’azienda sanitaria savonese.

Preoccupazione è stata espressa dal sindaco di Pietra Ligure Dario Valeriani, pronto ad incontrare i vertici Asl 2 il prossimo 18 aprile per avere chiarimenti e valutare così le prossime mosse per mantenere in vita e almeno una parte dei servizi Pietra Medica: un bando come previsto dal Comune di Finale Ligure potrebbe essere una soluzione, ma non solo: “E’ indispensabile agire in fretta e bene, dopo l’incontro con la Asl 2 valuteremo i provvedimenti da adottare” dice Valeriani.

“E’ indispensable, inoltre, coinvolgere tutto il territorio ed è mia intenzione procedere in sinergia anche con i sindaci della Val Maremola, un territorio che rappresenta un bacino di utenza importante per il centro medico pietrese. Spero che la questione possa essere affrontata e risolta anche in sede di distretto socio-sanitario e tutelare così i tanti cittadini che usufruiscono dei servizi di Pietra Medica” conclude il sindaco pietrese.

E in attesa di un pronunciamento del Consiglio comunale straordinario a difesa di Pietra Medica, resta alta la preoccupazione di medici, operatori e pazienti, così come nei comuni del ponente savonese coinvolti nella gestione futura dei centri medici territoriali.

leggi anche
Luigi De Vincenzi
Bipartisan
Centri salute, De Vincenzi (Pd): “Dopo la mia denuncia anche il centrodestra contro la decisione della Regione”
Consiglio pietra medica
Dibattito
Pietra Medica, il Consiglio comunale dice sì alla mozione per salvare il presidio sanitario
Pietra Ligure Porfido Incontro Sindaci Santa Corona
Situazione intricata
“Pietra Medica”, nessun dietrofront dell’Asl 2: “La procedura per garantire l’attività è in mano ai Comuni”
pietra medica
Ci siamo?
Pietra Medica, pronto bando del Comune. Valeriani garantisce: “Ci sarà continuità assistenziale”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.