IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Albissola vince 3 a 1 al Borel e vede la Serie C; Finale a rischio retrocessione diretta risultati foto

Il derby andato in scena in via Brunenghi conferma lo stato di salute delle due squadre: molto positivo per i biancazzurri, negativo per i giallorossoblù

Finale Ligure. Una partita in meno da giocare, un punto in più di vantaggio sulla seconda. Ancora un turno favorevole all’Albissola, che si avvicina a grandi passi verso la Serie C.

I biancazzurri hanno espugnato il Borel di Finale Ligure, vendicando il 3 a 0 subito all’andata. Seguiti da un nutrito numero di tifosi, i ceramisti li hanno fatti felici imponendosi per 3 a 1.

Tuttavia, non è stato facile. La partita ha viaggiato a lungo sui binari dell’equilibrio. Il primo tempo è terminato a reti inviolate, mentre nella ripresa i locali hanno trovato la forza di rispondere immediatamente al vantaggio albissolese. Poi, alla lunga, la capolista ha fatto valere le sue qualità e, pur senza strafare, ma con cinismo, ha chiuso la partita in proprio favore.

La cronaca. Il Finale guidato da Pietro Buttu si schiera con Gallo, Conti, Scalia, Lala, Scarrone, Saba, Capra, Figone, Virdis, Genta, Vittori. Giallorossoblù schierati con il 4-4-2.

A disposizione ci sono Porta, Visani, Buonocore, Maiano, De Benedetti, De Martini, Oxhallari, Sfinjari, Piu.

L’Albissola condotta da Fabio Fossati gioca con Caruso, Calcagno, Molinari, Sancinito, Garbini, Gargiulo, Coccolo, Cambiaso, Piacentini, Gulli, Cargiolli. Ospiti in campo con il 3-4-3.

Le riserve sono Vasoli, Corbelli, Durante, Boveri, Bennati, Siciliano, Raja, Carballo, Papi.

Arbitra Marco Monaldi della sezione di Macerata, con l’assistenza di Antonio Di Lauro (Frattamaggiore) e Daniele Alibrandi (Alessandria).

Entrambe le squadre necessitano della vittoria per i rispettivi obiettivi e fin dai primi minuti si gioca a buon ritmo.

La prima offensiva è dei locali, al 3°: un tiro di Figone è respinto in angolo. Sugli sviluppi la palla scorre pericolosamente in area ma nessuno la raggiunge.

Al 6° Virdis viene chiuso in angolo. Lo calcia Saba: testa di Vittori e Caruso con prontezza di riflessi respinge. Al 9° il terzo corner per i finalesi: Calcagno allontana.

Al 12° Sancinito da una ventina di metri fa partire un tiro che si stampa sulla traversa. Al 25° una manovrata azione del Finale termina con un tiro-cross di Scalia che finisce alto.

Al 28° un insidioso traversone di Capra scorre in area, Virdis non ci arriva. Al 30° Gulli cerca di crossare, poi va a terra dopo uno scontro con Conti; gli animi si scaldano, ma in breve tempo tutto torna alla normalità.

Al 35° Calcagno mette in mezzo: Coccolo devia al volo e manda alto sopra la traversa. Il finale di primo tempo non regala emozioni; sul rettangolo di gioco c’è molto agonismo ma i portieri restano inoperosi.

Al 38° Piacentini, che alla vigilia era in dubbio, lascia il posto a Carballo. Il Finale calcia il quarto corner dalla partita, ma la difesa biancazzurra allontana senza problemi.

Dopo un minuto di recupero si rientra negli spogliatoi sul risultato di 0 a 0.

Al 2° l’Albissola passa in vantaggio: Gargiulo sulla destra tocca per Carballo che mette palla in mezzo, Coccolo in sforbiciata prolunga e Cargiolli da distanza ravvicinata la mette dentro. L’autore del gol si toglie la maglia e viene ammonito.

Al 4° Saba interviene su Carballo e si vede mostrare il giallo. Buttu inserisce De Martini al posto di Virdis; poco dopo manda in campo De Benedetti per Genta passando ad un 4-3-3.

Al 17° angolo calciato da Saba, respinta corta, mischia in area e Vittori trova il varco giusto per mettere in rete il pallone dell’1 a 1.

Al 19° viene ammonito Gulli. La partita sembra nuovamente scorrere sui binari dell’equilibrio, ma al 21° Cargiolli fa partire un tiro improvviso che, leggermente deviato, si infila in rete: 1 a 2.

Passa un minuto e il Finale va vicinissimo al pareggio: De Martini in area riceve palla e termina a terra dopo un contrasto con Caruso in uscita; la palla finisce fuori.

Al 24° Fossati inserisce Corbelli al posto di Gulli. Al 26° lancio per Carballo, Gallo esce alla disperata e il giocatore albissolese lo scavalca con un pallonetto.

Al 32° entrano Buonocore e Piu; escono Saba e Lala. Al 34° Papi entra al posto di Coccolo. Al 38° entra Visani al posto di Conti; nell’Albissola entra Boveri per Gargiulo. Al 43° dentro Raja per Cambiaso.

Monaldi concede sei minuti di recupero, nei quali non accade nulla di rilevante. Finisce 3 a 1 per l’Albissola che può gioire delle notizie che giungono dalla Toscana: il Ponsacco, sconfitto in casa, scivola a meno 4 dal primo posto. L’unica avversaria rimasta tra la squadra di mister Fossati e la Serie C è l’Unione Sanremo; in ogni caso i biancazzurri sono padroni del loro destino, dato che vincendo le due partite restanti sarebbero promossi. La prima, domenica 29 aprile, li vedrà opposti al GhiviBorgo sul terreno del Faraggiana.

Per il Finale si fa sempre più dura. Sia Rignanese che Scandicci hanno vinto; al momento i giallorossoblù disputerebbero lo spareggio salvezza contro i biancoverdi, ma il rischio retrocessione diretta si fa più concreto. Per scongiurarlo, sarebbe fondamentale vincere tra sette giorni a Sestri Levante.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.