Arbitro aggredito, la condanna di Roberto Pizzorno - IVG.it
No alla violenza

Arbitro aggredito, la condanna di Roberto Pizzorno

Il delegato del Coni savonese afferma: "Inaudita gravità e viltà"

Roberto Pizzorno

Millesimo. Dura condanna da parte del delegato provinciale del Coni di Savona, Roberto Pizzorno, in merito all’aggressione dell’arbitro della sezione “Fortunato Mira” di Savona, Michele Russo, durante il torneo Memorial Comparato, riservato alla categoria Giovanissimi, avvenuta sul campo di Millesimo.

Afferma Pizzorno: “Si ritiene che ogni tipo di violenza non possa far parte del mondo dello sport, che vede nell’assoluto rispetto per l’avversario e per l’arbitro un precetto imprescindibile“.

Continua Pizzorno, che è stato arbitro di calcio dal 1984 al 1990, dirigendo fino al campionato di Promozione: “L’episodio, da come raccontato dagli organi di stampa, si caratterizza per inaudita gravità e viltà, soprattutto poiché perpetrato nei confronti di un soggetto, quale è il direttore di gara, particolarmente esposto e vulnerabile, sia per la sua funzione, sia per essere solo in campo. Si ribadisce la più netta e assoluta condanna dell’ignobile atto, formulando infine, gli auguri di una pronta guarigione al giovane arbitro, con l’auspicio di ritornare, al più presto, a calcare il terreno di gioco”.

leggi anche
Pierpaoli arbitro
Calcio violento
Aggredito un arbitro a Millesimo: al pronto soccorso per un pugno al volto
ARBITRO AGGREDITO
Calcio violento
Arbitro aggredito: i carabinieri al campo di Bragno per interrogare i testimoni
ARBITRO AGGREDITO
Denunciato
Aggressione all’arbitro, identificato l’uomo che ha ferito Michele Russo
comparato
L'episodio violento
Torneo di Carcare, lo SC Corigliano: “Nessuna aggressione fisica, lesa l’immagine della nostra società”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.