IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vibram Maremontana, imponente servizio di assistenza sanitaria predisposto dalla croce rossa di Loano foto

Gli operatori Cri assisteranno circa mille atleti italiani e stranieri, tra i quali campioni di livello internazionale

Loano. Dodici mezzi tra ambulanze e fuoristrada 4X4, 4 tende pneumatiche Pma (posto medico avanzato), cinque medici sul percorso e uno, il direttore sanitario della manifestazione Massimo Castelli, nella sala operativa posizionata nei pressi del palasport “Garassini”, dieci infermieri di “Savona Soccorso” e infermiere volontarie Cri, trentasei volontari Cri del Comitato di Loano e di altri comitati lombardi e piemontesi giunti appositamente, ed ancora, sessanta operatori Smts Cri provenienti da tutta la Liguria, dal Piemonte, e dalla Lombardia e dieci operatori telecomunicazioni della Cri.

Sono questi i numeri dell’imponente servizio di assistenza sanitaria predisposto dalla croce rossa italiana di Loano in occasione del trail “Vibram Maremontana – Memorial Cencin De Francesco”, che si correrà domenica sui sentieri dell’entroterra loanese.

Gli operatori della croce rossa assisteranno i circa 1000 atleti specialisti italiani e stranieri, tra i quali numerosi campioni di livello internazionale, che si sfideranno sui tracciati da 60 chilometri, 45 chilometri e 20 chilometri e per la camminata non competitiva di 14 chilometri.

Gli Smts sono volontari della croce rossa addestrati a soccorsi con mezzi e tecniche speciali, personale specializzato in condizioni emergenziali di particolare rilievo: ricerca e soccorso di persone disperse e/o scomparse in zone impervie a seguito di eventi atmosferici, evacuazione di persone da edifici, impianti e mezzi di trasporto e il soccorso in acqua.

“Gli operatori Smts, – hanno spiegato dalla Cri di Loano, – sono considerati come unità altamente specializzate della croce rossa italiana; hanno abilitazioni in tecniche speleo alpine, cartografia, orientamento, avvicinamento agli aeromobili, soccorso in acqua e soccorso in zone impervie, oltre al classico corso da soccorritore. Il tutto per garantire la massima sicurezza sanitaria ai numerosi partecipanti alla corsa podistica, che partirà dal lungomare di Loano per raggiungere i monti alle spalle della cittadina ligure, anche con dislivelli di 3640 metri per la gara da 60 chilometri”.

Il gruppo giovani della Cri Loano sarà presente con un suo stand sul lungomare loanese, nella zona della partenza della corsa, per illustrare le attività della croce rossa e per proseguire la raccolta fondi per l’acquisto di una nuova ambulanza di soccorso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.