IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scomparsa di Rosy Guarnieri, continuano le manifestazioni di cordoglio: “Oggi Albenga si sente più povera” fotogallery

Anche gli "avversari" politici, i rappresentanti della comunità ingauna ed i sindaci di altre località rivierasche manifestano il loro dolore

Più informazioni su

Albenga. E’ davvero inarrestabile il flusso di messaggi di cordoglio che giungono da quanti hanno conosciuto ed apprezzato Rosy Guarnieri, ex sindaco di Albenga scomparso questa notte al termine di una lunga malattia. Non solo gli amici della Lega e gli ex colleghi amministratori locali, ma anche gli “avversari” politici, rappresentanti della comunità ingauna ed i sindaci di altre località rivierasche manifestano il loro dolore per la morte della “zarina” ingauna.

Il vescovo della diocesi di Albenga-Imperia, Guglielmo Borghetti, dice: “Ho appreso della morte di Rosy Guarnieri, figura amata e innamorata della nostra città di Albenga. Sono vicino alla famiglia con sentimento di cristiano cordoglio. La ricordo alla recente inaugurazione della nuova sede del Cav Ingauno, discreta, attenta, lieta pur provata visibilmente dal suo male. Il Signore l’accolga nelle dimore eterne accompagnata dalla preghiera di coloro che l’hanno stimata e amata”.

Il deputato Pd Franco Vazio dichiara: “La morte di Rosy Guarnieri segna per Albenga la perdita di una donna impegnata in politica molto determinata e mai doma. Un carattere forte, un linguaggio a volte aspro, mai incline ai compromessi. Da lei mi ha diviso una profonda distanza di vedute politiche. Una distanza però che, anche nei momenti e negli scontri politici più aspri, mai ha fatto venire meno un profondo e reciproco rispetto, anche dei ruoli istituzionali che nel tempo abbiamo ricoperto. Appena ho saputo della Sua elezione Le ho subito scritto per congratularmi del risultato. Purtroppo non è riuscita ad assaporare ciò a cui certamente teneva moltissimo. L’elezione alla Camera dei Deputati resta per Lei, per la Sua famiglia e per i Suoi simpatizzanti la giusta soddisfazione ed il riconoscimento per una vita fatta di battaglie sempre combattute in prima linea e con generosità”.

Il senatore Roberto Cassinelli dice: “La notizia della scomparsa di Rosy Guarneri ci lascia sgomenti. Una perdita per la politica ligure, un punto di riferimento per il territorio. Instancabile, sempre presente e in prima fila a ogni iniziativa, era una persona determinata e convinta. Ci stringiamo intorno alla famiglia Guarneri, esprimendo tutta la nostra vicinanza in questo momento di indicibile dolore”.

Raffaella Paita, capogruppo Pd in Regione Liguria, e Luigi De Vincenzi, consigliere Pd in Regione Liguria ed ex sindaco di Pietra Ligure, dicono: “Con Rosy Guarnieri scompare una donna tenace, una grande combattente, un’avversaria politica ma mai una nemica. Da lei mi separavano le idee, ma nel rispetto di un confronto civile. Nel corso degli anni ha svolto ruoli di sempre maggiore importanza, come sindaco di Albenga, assessore provinciale e alle ultime elezioni parlamentare alla Camera dei Deputati. Porgo le mie condoglianze alla famiglia, agli amici e ai colleghi che hanno fatto parte della sua vita”.

Ancora De Vincenzi: “E’ mancata oggi Rosy Guarnieri, donna tenace e combattiva. Quando eravamo entrambi sindaci, lei di Albenga e io di Pietra Ligure, pur nella lontananza della visione politica, abbiamo condiviso, con franchezza, determinazione e passione, l’attenzione per il nostro territorio e il desiderio di fare il bene delle nostre comunità. Esprimo le mie sincere condoglianze al marito, alle figlie e alla sua famiglia e ai tanti colleghi e ai tantissimi amici che hanno condiviso con lei la vita pubblica e la vita privata”.

Il commissario provinciale di Fratelli d’Italia, Pier Paolo Pizzimbone: “Il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia di Savona si unisce al cordoglio per la tragica scomparsa di Rosy Guarnieri. Donna straordinaria e appassionata, indubbia protagonista della scena politica regionale, con le sue battaglie e la sua sensibilità ha dato un valore aggiunto al senso della parola ‘politica’; con la sua scomparsa si perde un pezzo importante della nostra storia amministrativa. Ci uniamo in un caloroso abbraccio alla famiglia”.

Il sindaco di Alassio, Enzo Canepa: “Ho conosciuto Rosy verso la metà degli anni 80, fuori dalla politica. Ci siamo ritrovati nel 2013, quando iniziai l’avventura nell’amministrazione del comune di Alassio. Rosy è sempre stata una donna energica che ha perennemente tutelato la sua città: si è battuta con tutte le sue forze per raggiungere gli obiettivi che tutelavano e tutelano gli interessi di Albenga e del territorio, oggi orfani di una preziosa paladina”.

Mauro Demichelis, sindaco di Andora, si limita ad un “Ciao Rosy!” pubblicato sulla propria pagina Facebook.

Giancarlo Canepa, sindaco di Borghetto: “A nome di tutta l’amministrazione comunale di Borghetto Santo Spirito esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia di Rosy Guarnieri dolorosamente colpita per la grave perdita”.

Il sindaco di Varazze, Alessandro Bozzano: “Una grave perdita per il nostro territorio e per tutto il mondo politico. Un esempio di buona politica, determinazione e coraggio per tutti noi. A nome di tutta l’amministrazione comunale della città di Varazze, rivolgo le più sentite condoglianze alla famiglia, al marito e alle due figlie.

Il ricordo di Michele Volpati, sindaco di Casanova Lerrone: “Ciao Rosy Guarnieri, mi mancheranno le lunghe telefonate con te, gli scambi di opinioni, il tuo interessamento per i problemi del mio Comune, come hai fatto ancora non più tardi di due mesi fa. Non solo Albenga, ma tutto il suo entroterra perde una figura importante, un riferimento vero, disinteressato. Ho una grande tristezza nel cuore, non ti sei potuta godere il coronamento della tua carriera, ma, conoscendoti, te ne sarai andata pensando ‘Ma pensa te, a Roma proprio adesso e che sfortuna!’, sorridendo con la tua splendida famiglia, che abbraccio forte in questo terribile momento”.

Fulvio Briano, ex sindaco di Cairo Montenotte: “Sono molto dispiaciuto per la scomparsa di Rosy Guarnieri. Siamo stati per alcuni anni entrambi sindaci di due realtà importanti della provincia di Savona e, soprattutto in ambito socio-sanitario, abbiamo condiviso aspre battaglie e la ricerca del bene per le nostre comunità. Era persona schietta e leale ed esprimo il mio cordoglio alla sua famiglia e all’intera comunità albenganese”.

Marco Melgrati, ex sindaco di Alassio, dice: “Cara Rosy, ho saputo adesso che ci hai lasciati, dopo che avevi coronato la tua carriera politica con l’elezione al parlamento. Abbiamo avuto scontri e insieme abbiamo combattuto battaglie. Ricordo quando mi avevi chiesto di candidarmi al tuo fianco ad Albenga e io avevo rifiutato perché ritenevo che Albenga deve essere degli albenganesi e tu la avevi presa a male. Ma la mia stima per te, come la tua per me, non è mai venuta a mancare. Ti ho sempre voluto bene, e ho sempre apprezzato il tuo carattere forte e il tuo essere determinata, a volte anche contro le logiche razionali. Mancherai a tutti e anche a me, mancherai alla politica e soprattutto ai tuoi cari, ai quali sono vicino. Sono fiero di averti conosciuto e apprezzato, nella comunione di intenti e anche negli scontri che abbiamo avuto, più che altro per piccole incomprensioni. Prega per noi da lassù, e non litigare con Angioletto. Io pregherò per te”.

Monica Zioni, amministratrice comunale alassina: “Ciao Rosy, grande donna, saggia, forte, determinata e sempre pronta a difendere gli interessi della tua città. Un esempio per tutti. Rimarrai nel cuore di coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerti”.

Fior d'Albenga Moda: Guarnieri e Vannucci

Alessandro Garassini, ex presidente della Provincia ed ora presidente del Cda di Ata spa, dice: “Ho avuto modo, anche per ragioni di lavoro molto prima che diventasse sindaco di Albenga, di incrociare Rosy Guarnieri. Una donna simpatica, ‘testona’, volitiva. La settimana scorsa sono riuscito a sentirla un paio di volte al telefono e la voce era ancora ferma, anche se traspariva stanchezza. Mi dispiace tanto che tu te ne si sia andata. Un abbraccio alla famiglia”.

Aldo De Michelis, candidato sindaco di Alassio per la lista civica “Alassio x Noi”, scrive: “Ho avuto la fortuna di averti amica. Donna coraggiosa e grande lottatrice. Avresti meritato di misurarti nella nuova veste di ‘onorevole’. Per me la sei sempre stata”.

Il sindaco di Tovo San Giacomo, Alessandro Oddo, scrive: “La notizia della scomparsa di Rosy Guarnieri rende ancora più triste questa grigia domenica di fine inverno. Incontrai Rosy per la prima volta durante la festa della Repubblica del 2011. Era la mia prima ‘uscita pubblica’ da neo sindaco di Tovo dopo le elezioni comunali ed ero completamente spaesato. Davanti a me seduta c’era lei che girandosi, mi salutò cordialmente e scambiammo un paio di battute sulla situazione ‘spaesante’ che stavamo affrontando: anche lei era diventata sindaco di Albenga da pochi giorni. Da allora ci furono altre occasioni di incontrarci ed ho sempre avuto di fronte una donna energica, forte e comunque gentile. Credo che il panorama politico locale, con la scomparsa di Rosy Guarnieri, perda una voce forte, uno sguardo appassionato, una donna non banale, capace di portare avanti le sue idee politiche e di amore per il suo territorio, Albenga e l’amata Bastia, sempre con passione e forza. Ciao Rosy.”

Gino Rapa dei Fieui di Caruggi: “Un brutto risveglio. Una notizia dolorosa, anche se attesa. Albenga oggi si sente più povera. Ciao Rosy. Un abbraccio e un grazie”.

A quello di Rapa, si aggiunge il ricordo di tutti i Fieui di Caruggi di Albenga: “Ciao Rosy, cara amica che hai condiviso con noi Fieui una parte del sentiero. Sei stata molto importante per noi e ci hai aiutato a crescere. Ricorderemo sempre le risate insieme e anche i tuoi rimproveri quando, da sindaco, ci riprendevi con dolce bonarietà per i nostri eccessi. Ci hai voluto bene e te ne abbiamo voluto. E te ne vorremo. Possiamo dirti solo ‘grazie’ e abbracciare i tuoi cari. E quest’anno la Fionda sarà un po’ anche per te”.

Roberto Pizzorno del Coni: “Buon viaggio Rosy Guarnieri. Voglio ricordarti cosi: felice, spensierata, determinata. Siamo stati alleati, poi avversari, ma mai nemici. Condoglianze ai tuoi cari, e alla tua seconda famiglia, la Lega. Con te perde una grande donna, una battagliera e una vera amica. Ora da lassù veglia sui tuoi militanti e sulla tua città, Albenga, che hai governato e amato. Che la terra ti sia lieve”.

Pierangelo Seghizzi, responsabile della protezione civile di Albenga: “Ciao Rosy, è stato un onore servirti durante il tuo mandato da sindaco ed ancor di più continuare ad averti come amica. Grazie per averti avuta vicina ed interessata al gruppo di protezione civile. Ci mancherai”.

guarnieri e quaglieni

Il direttore generale del Centro Pannunzio Pier Franco Quaglieni: “Partecipo con grande commozione alla scomparsa dell’amica Rosy Guarnieri, deputato al parlamento, sindaco di Albenga, donna decisa e coraggiosa. Una grande perdita per tutti, un destino crudele il suo, un grande vuoto per tutto il Ponente Ligure. Con la morte crudele di Rosy Guarnieri viene a mancare una protagonista assoluta della politica ligure. Donne con il suo impegno, la sua determinazione, il suo coraggio, la sua onestà sono rarissime. La sua scomparsa crea un vuoto incolmabile. Con lei ho avuto un lungo rapporto di collaborazione quand’era sindaco e di solida amicizia prima e dopo. Lei ricambiò sempre questa simpatia umana, scrivendo di uno ‘splendido rapporto e di una proficua collaborazione tra noi’. Era una donna di ‘difficili costumi’, avrebbe detto Leo Longanesi, ferma nelle sue convinzioni ,granitica nelle sue battaglie,con una profonda tensione morale. Un esempio di cosa debba essere l’impegno civile e la politica alta, nobile, appassionata. Ma era anche pronta a parlare e a discutere con tutti ed anche a riconoscere i suoi errori. Cosa rarissima che rivela la sua grandezza umana. Il Centro ‘Pannunzio’ abbruna il labaro per la sua scomparsa”.

Durante l’incontro del campionato Under 17 di pallanuoto tra Albenga Idea Sport e Nervi disputato oggi presso la piscina di Albenga è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo di Rosy Guarnieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.