Specialità

Riconoscimento De.Co alle pesche di Borghetto, soddisfazione delle associazioni ambientaliste

"E' il fiore all'occhiello della produzione agricola locale”

Borghetto Pesca Michelini

Borghetto Santo Spirito. Ha ricevuto il plauso dell’associazione ambientalista di Ata Pc Italia la proposta del sindaco di Borghetto, Giancarlo Canepa, di conferire il riconoscimento De.Co (Denominazione di Origine Comunale) per la pesca Michelini e altre varietà simili, che costituiscono il “fiore all’occhiello della produzione agricola locale”.

“Intendiamo ringraziare il sindaco Canepa per aver sposato questa idea, che avevamo proposto nel marzo 2017, in occasione di un’assemblea pubblica tenutasi in Borghetto, alla presenza anche di alcuni degli attuali amministratori comunali – dice il rappresentante di Ata Pc Giovanni Altrecati – Già numerosi Enti locali promuovono e tutelano le loro tipicità, sfruttando lo strumento delle De.Co, che sicuramente può portare beneficio anche al comparto agricolo borghettino”.

“Tra le molte minacce che incombono sulla nostra agricoltura, vi sono la diffusione di prodotti esterni, a basso prezzo, ma anche di qualità non certificata, che praticano concorrenza sleale nei confronti degli agricoltori locali, ed il consumo del suolo, minacciato dalla smodata espansione edilizia. Dopo aver lanciato l’idea di valorizzare i prodotti agricoli borghettini mediante le Denominazioni Comunali, avevamo chiesto ai candidati sindaco di impegnarsi per valorizzare l’agricoltura e difendere le campagne dal cemento. L’iniziativa annunciata ora dal sindaco Canepa pare proprio una prima azione in questa direzione, che sosterremo con forza”.

Analoga soddisfazione viene espressa dal presidente di Anta Liguria, Michael Ferrante, che spiega: La nostra associazione, conosciuta per le attività del proprio nucleo di guardie ambientali zoofile, nel suo statuto si occupa anche della valorizzazione del territorio. Il territorio, in questo caso, non è inteso soltanto come un luogo geografico costituito dal solo paesaggio e della natura circostante, quanto da un insieme omogeneo di cultura, storia, tradizioni gastronomia, folklore e prodotti tipici. Per questo motivo plaudiamo all’iniziativa del sindaco Canepa e dell’amministrazione comunale, di valorizzare la pesca Michelini concedendo il marchio De.Co”.

Le pesca in questione è caratterizzata da “frutti di grossa pezzatura con buccia estesamente colorata di rosso su colore di fondo bianco-crema; una polpa di colore bianco, striata di rosso vicino al nocciolo, fondente, aromatica, spicca, con buone qualità gustative”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.