IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Manuel Barbo va nel Gruppo Misto, il Pd: “Ciangherotti si chieda perché non voglia stare con Forza Italia”

"Dovrebbe domandarsi se il suo atteggiamento non sia causa ed effetto del suo isolamento nella città e dell'isolamento del suo partito”

Albenga. Non si è fatta attendere la replica del Pd di Albenga all’invito che il capogruppo di Forza Italia, Eraldo Ciangherotti, ha rivolto a Manuel Barbo, subentrato in consiglio comunale alla scomparsa Rosy Guarnieri.

Barbo ha deciso di non far parte del gruppo di Forza Italia, ma di entrare nel Gruppo Misto con Massimiliano Nucera e Liliane Plumeri. Una scelta che Ciangherotti in particolare non ha gradito: se Barbo non si riconosce più nei valori del centro-destra con il quale ha corso e con il quale ha ottenuto la nomina a consigliere, sostiene Ciangherotti, allora lasci il consiglio comunale.

Oggi il Pd replica: “La tentazione di non rispondere alle affermazioni quasi quotidiane che il consigliere Ciangherotti fa su social ed organi di stampa è sempre molto forte e spesso la seguiamo. Siamo infatti convinti che il massimo delle sue aspirazioni sia dichiarare e fare polemiche: più esagerate sono e meglio è, sembra essere la logica a cui si ispira; ragion per cui noi cerchiamo di non facilitarlo. Però non può passare sotto silenzio la richiesta fatta al neo consigliere Manuel Barbo di lasciare il seggio”.

“Il consigliere Barbo ha scelto di collocarsi nel gruppo misto, anziché entrare nel gruppo di Forza Italia in cui era stato ai tempi candidato. A nostro parere Ciangherotti, invece di tuonare contro Barbo e chiederne le dimissioni dovrebbe forse chiedersi perché nemmeno chi si era candidato con lui lo segue più. Dovrebbe domandarsi se il suo atteggiamento (che mai è stato costruttivo riguardo ai problemi della città), se le sue prese di posizione quasi quotidiane, esagerate, strumentali e fuori dalle righe, non siano anche causa ed effetto (come un gatto che si morde la coda) del suo isolamento nella città e dell’isolamento del suo partito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.