IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, l’assessore Viale e il direttore Porfido in visita al “Ruffini”: “Assistenza psicologica per ospiti e operatori” fotogallery

L'assessore: "Cordoglio per la vittima, la macchina dei soccorsi ha funzionato al meglio"

Finale Ligure. “Sincero cordoglio per la vittima dell’incendio che nella notte è divampato all’interno della residenza per anziani di Finale Ligure. Oggi pomeriggio ho effettuato un sopralluogo all’esterno della struttura per accertarmi della situazione e di quanto accaduto”. Così l’assessore regionale Sonia Viale che oggi ha svolto una visita alla struttura finalese dove nella notte è divampato l’incendio costato la vita ad un 77enne invalido finalese, Roberto Borasi, con una ventina di persone rimaste intossicate e trasportate negli ospedali di Pietra Ligure e Albenga.

viale porfido

L’assessore regionale Sonia Viale è stata accompagnata nel sopralluogo dal direttore generale della Asl 2 Eugenio Porfido: “Ho voluto sincerarmi della situazione e sapere come sono sistemate le persone e gli ospiti della struttura: tutti hanno trovato una soluzione, o all’interno della casa di riposo o tramite le famiglie, pochi sono rimasti ricoverati in ospedale dopo l’intossicazione a seguito dell’incendio”.

incendio ruffini

“Il direttore generale della Asl 2 Porfido mi ha spiegato quali azioni sono state intraprese, oltre che per l’accoglienza degli ospiti, per l’assistenza psicologica anche nei confronti degli operatori”.

“Confermato il corretto funzionamento del numero unico di emergenza 112 attraverso il quale sono stati allertati i soccorsi, intervenuti immediatamente sul posto e che hanno consentito di mettere in salvo gli altri ospiti e affrontare al meglio l’emergenza di questa notte” conclude l’assessore Viale.

Sull’incendio costato la vita al 77enne finalese Roberto Borasi, è stata aperta una inchiesta della Procura di Savona per omicidio, lesione e incendio colposo, per ora a carico di ignoti in attesa dei riscontri dall’autopsia sul corpo dell’anziano (che verrà eseguita domani) e dagli accertamenti peritali da parte dei vigili del fuoco sulle cause esatte che hanno originato il fatale rogo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.