IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona home port della prima nave da crociere alimentata a Lng: 4 mln di euro di investimenti per accogliere Costa Smeralda foto

Per accogliere la nuova ammiraglia del gruppo crocieristico annunciate altre risorse sul terminal di Savona

Savona. Nel corso del prossimo anno Costa Fortuna farà scalo regolarmente a Genova, mentre la nuova ammiraglia Costa Smeralda offrirà un itinerario che comprende sia Savona che La Spezia. Le crociere di entrambe le navi saranno messe in vendita già nelle prossime settimane. A Savona sono stati inoltre programmati importanti interventi nel porto e nel terminal crociere, sia da parte dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale che di Costa Crociere, per poter accogliere la nuova ammiraglia della compagnia italiana.

Per Costa Crociere è un ritorno a casa. La compagnia che ha sede in Piccapietra e che il 31 marzo compie 70 anni di storia è pronta a rifare la propria comparsa in maniera stabile sulle banchine del porto di Genova a partire da marzo 2019. Un anno di attesa, ancora, ma poi – per 34 venerdì – la Costa Fortuna farà scalo portando complessivamente 150 mila turisti in città. L’annuncio questa mattina nella sala Trasparenza della Regione, in piazza De Ferrari.

“Il ritorno conferma il nostro impegno per Genova – dice Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere – ma anche per tutta la Liguria, perché oltre a Costa Fortuna sotto la Lanterna c’è la promessa di portare Costa Smeralda, la nuova ammiraglia, alla Spezia e naturalmente a Savona”. Da questo punto di vista Costa investirà nel terminal della città della Torretta 4 milioni di euro per nuovi finger e per l’adeguamento della stazione marittima alla grande nave.

“La Liguria e Genova si confermano stragegiche per il mondo croceristico – continua Palomba – e per il nostro gruppo che proprio qui è nato 70 anni fa”. Costa Crociere, a Genova, regalerà una mostra fotografica e inoltre sosterrà come sponsor l’appuntamento al Ferraris con la Partita del Cuore della nazionale cantanti.

Costa Fortuna sarà a Genova il venerdì, un giorno “di vuoto” per le navi da crociera, cosa che permetterà di riempire slot disponibili e inutilizzati. “Forse saremo a ponte dei Mille, forse all’Andrea Doria – conclude il direttore generale di Costa Crociere – sicuramente l’autorità portuale ci metterà a disposizione la soluzione migliore”.

Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria, ha dichiarato: “Dopo quasi quindici anni ritorna a Genova una nave Costa, segno del lavoro compiuto dalle Istituzioni insieme alla compagnia di navigazione, che ha portato a costruire iniziative di valorizzazione a favore del territorio ligure. Oggi la presenza qui di tutti noi ci dice che il contributo di Costa Crociere continua e si intensifica con importanti riflessi occupazionali: le attività di Costa infatti generano ogni anno un valore di oltre 700 occupati a Savona e creano un impatto economico di quasi 40 milioni di euro sulla città della Torretta. Oggi dimostriamo tutti insieme di voler continuare a creare valore sul nostro territorio, rafforzando ulteriormente il settore crociere non solo a Genova, ma anche negli altri due porti principali della regione, Savona e La Spezia”.

Da fine marzo a novembre 2019 Genova sarà l’home port di Costa Fortuna, nave da 103.000 tonnellate di stazza lorda e 3.470 ospiti totali impiegata al momento in Asia. L’esordio nel capoluogo ligure è previsto il 26 marzo 2019 con una mini-crociera nel Mediterraneo di tre giorni. A partire dal 29 marzo, sino all’8 novembre, la nave sarà a Genova tutti i venerdì, dalle 8 alle 18, per due diversi itinerari. In primavera ed autunno la nave farà visita, oltre a Genova, anche a Marsiglia, Barcellona, Valencia, Civitavecchia e La Spezia; in estate sono previste Marsiglia, Tarragona, Palma di Maiorca, uno scalo lungo ad Ibiza e Olbia. Gli scali di Costa Fortuna a Genova saranno in tutto 34. Per la nave si tratterà di un vero e proprio “ritorno a casa”, dal momento che è stata costruita da Fincantieri a Sestri Ponente e inaugurata a Genova il 22 novembre 2003.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.