IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ceriale, chiuso dal primo aprile il centro prelievi. Giordano: “Una vergogna”

"Non capisco come un servizio così importante venga soppresso senza che l'amministrazione dica nulla"

Ceriale. “Non capisco come un servizio così importante venga soppresso senza che l’amministrazione dica nulla”. Così il capogruppo della lista civica “Voi” di Ceriale, Luigi Giordano, esprime tutta la propria perplessità a proposito della prossima chiusura del centro prelievi situato all’interno della sede della croce rossa, prevista per il primo aprile di quest’anno.

“Da tempo immemorabile a Ceriale esiste un centro prelievi per analisi di laboratorio in convenzione con l’azienda sanitaria – ricorda il consigliere di minoranza – Prima era collocato in via Pontetto, poi sul lungomare. Attualmente il servizio è disponibile presso i locali della croce rossa. Il materiale biologico prelevato viene inviato presso l’ospedale di Albenga per essere restituito al paziente il lunedì successivo”.

“L’attività di prelievo si svolge, o meglio si svolgerà, fino il primo aprile 2018. Infatti, nell’indifferenza totale, ci viene tolto un servizio essenziale per tutti, soprattutto per gli anziani e per coloro che non hanno le possibilità di spostarsi fino all’ospedale di Albenga. Un laconico avviso è affisso nella bacheca della croce rossa: ‘Chiuso dal primo aprile’. Non capisco come un servizio così importante venga soppresso senza che l’amministrazione dica nulla. Avvantaggiamo l’azienda sanitaria a discapito dei cittadini, tagliamo ai poveri per dare ai ricchi. È inaccettabile che ci tolgano questo servizio. Questa scelta mette in grave disagio le persone: Albenga dista a 7 chilometri e l’ospedale non è neanche facilmente raggiungibile se si viaggia in corriera”.

Centro prelievi Ceriale

“Il centro chiude nell’indifferenza di tutti e soprattutto dell’amministrazione comunale a vantaggio di una azienda che serve solo per scopi politici e produce denaro creando ricchezza sulla pelle della gente. E’ una vera vergogna”, conclude Giordano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.