A giudizio

I carabinieri intervengono per una lite e gli trovano la droga: convalidato l’arresto del 47enne arrestato a Stella

I militari erano intervenuti dopo essere stati chiamati dalla compagna dell'uomo che era rimasta chiusa fuori di casa

tribunale Savona aula

Stella. E’ stato convalidato l’arresto di Luca Giordano, il quarantasettenne domiciliato a Stella finito in manette con l’accusa di detenzione di 15 grammi di marijuana trovata nella sua abitazione dai carabinieri della stazione di Albisola intervenuti per una lite tra lui e la compagna.

L’uomo questa mattina è stato processato per direttissima in tribunale e il giudice gli ha imposto la misura del divieto di dimora nel territorio dei Comuni di Albissola Mare, Albisola Superiore e Stella.

Nel corso dell’udienza di convalida sono emersi alcuni dettagli sul suo arresto: i militari sono stati chiamati proprio dalla compagna di Giordano che ha detto di essere stata strattonata e spintonata dall’uomo che poi l’ha sbattuta fuori di casa in pigiama. In effetti, all’arrivo della pattuglia, la donna era ancora fuori dall’abitazione. Quando i carabinieri sono entrati in casa, conoscendo alcuni precedenti dell’uomo, hanno effettuato una perquisizione che ha permesso di ritrovare la droga, ma anche alcuni coltelli e un machete, oltre ad una balestra con le relative frecce che sono state mostrate in aula stamattina (per la detenzione di questo materiale non è scattata nessuna contestazione).

Vista la richiesta di termini a difesa del legale dell’uomo, il processo è stato rinviato al prossimo 29 marzo.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.