IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Addio all’Unione dei Comuni della Val Maremola: la decisione di Tovo, Giustenice e Magliolo

Troppe difficoltà economiche e gestionali, i tre piccoli comuni dell'entroterra rinunciano all'Unione

Val Maremola. L’Unione dei Comuni della Val Maremola appartiene ormai al “museo dei ricordi…”: Tovo San Giacomo, Giustenice e Magliolo hanno deciso infatti di lasciare il sodalizio iniziato già tra mille difficoltà e non poche polemiche.

“La decisione relativa allo scioglimento dell’Unione dei Comuni Val Maremola, è scaturita dopo aver preso atto delle oggettive problematiche collegate alla definitiva attuazione dell’Unione ed è stata assunta nell’ultima riunione della Giunta dell’Unione, dopo aver informato tutti i consiglieri” sottolineano il sindaco di Tovo Alessandro Oddo, il sindaco di Giustenice Mauro Boetto e il sindaco di Magliolo Enrico Lanfranco

“In particolare si è preso atto delle numerose difficoltà riscontrate in questi due anni di vita che vanno dalla mancanza di una tesoreria, non avendo l’Unione trovato la disponibilità di alcun istituto a gestire il servizio, alla carenza di personale nei comuni aderenti. I tre enti infatti si trovano tutti sotto organico anche a causa di cessazioni collegate a licenziamenti e pensionamenti e questa situazione ha impedito il trasferimento di personale all’Unione facendo sì che quest’ente si trovasse nella situazione di avere personalità giuridica, ma sostanzialmente privo di competenze professionali idonee ad espletare i numerosi adempimenti di legge comunque previsti dalla normativa vigente”.

I tre sindaci, Mauro Boetto, Enrico Lanfranco ed Alessandro Oddo si dichiarano dispiaciuti per come si è concluso questo progetto congiunto sul quale in questi anni hanno dedicato passione, tempo e lavoro e vogliono ringraziare tutti coloro che hanno condiviso e lavorato per l’Unione in questi due anni.

I tre sindaci confermano comunque la volontà di continuare a collaborare insieme nell’ottica di ottimizzare le risorse ed offrire servizi migliori ai cittadini dei tre comuni della Val Maremola.

Dopo il pronunciamento dei rispettivi consigli comunali, si provvederà a convocare il consiglio dell’Unione che, preso atto del voto di scioglimento, nominerà un commissario liquidatore (probabilmente il Segretario comunale di Tovo San Giacomo e Giustenice) per gli adempimenti di legge.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.