IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Potere al Popolo arriva a Cairo: Antonini e Ravera incontrano i cittadini

Appuntamento a partire dalle 10 in piazza Stallani

Cairo Montenotte. Domani mattina dalle 10, Potere al Popolo tornerà a Cairo Montenotte in piazza Stallani. Saranno presenti Francesco Checchino Antonini giornalista, candidato capolista al Senato e Marco Ravera Segretario regionale di Rifondazione Comunista.

Durante l’incontro, organizzato in vista delle elezioni del prossimo 4 marzo, verranno illustrate le proposte della lista e ascoltate le richieste dei cittadini valbormidesi.

Di seguito riportiamo la scheda di presentazione del candidato di Potere al Popolo:

Francesco Antonini, detto Checchino, 55 anni, è giornalista professionista dopo essere stato operaio di zuccherificio, cameriere, libraio. Attivo nei movimenti dal 1977. La Pantera del 1990 lo trova studente lavoratore fuoricorso a Sociologia della Sapienza. Attivo nei movimenti studenteschi e contro la guerra dagli anni ’80, partecipa alla fondazione di Un Ponte per Baghdad, lavora nella Casa dei diritti sociali, militante della Lega comunista rivoluzionaria con cui entra in Democrazia proletaria e poi in Rifondazione comunista fino all’uscita con Sinistra critica in solidarietà con l’espulsione di Franco Turigliatto da quel partito per non aver voluto votare i crediti di guerra relativi alla missione afghana. Anche il lavoro di cronista (Tele Ambiente, Radio Città Futura, Avvenimenti, Liberazione, Left e ora Popoff quotidiano) è svolto nell’internità a quei movimenti, dalla nascita dei centri sociali fino ai social forum di Genova, Firenze, Atene, Malmoe. Dopo le giornate del luglio 2001 ha preso parte alle vicende dei social forum e ha seguito i processi scaturiti dalle violenze poliziesche contro i no global, a Genova è stato direttore di Radici/Ali, nei primi anni 2000, che era l’organo della locale federazione del Prc. Ha preso parte così alla campagna per la candidatura a sindaco di Sanguineti.

Ha scritto libri sulle prospettive dei social forum (edito da Fratelli Frilli, editore genovese), sul processo Diaz, sulla crisi economica dei derivati, sul caso Aldrovandi che, nel 2006 è il primo giornalista a raccontare dalle colonne di Liberazione. Da allora è attivo nelle battaglie contro i processi autoritari con l’Osservatorio Repressione e Acad, l’associazione contro gli abusi in divisa, che ha contribuito a fondare. Nel 2013 è stato candidato nella lista Repubblica Romana alle comunali capitoline arrivando secondo per numero di voti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.