IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Impianti sportivi, scuole, illuminazione pubblica, parchi e rete idrica: lavori in corso a Toirano foto

Fervono le attività nella cittadina alle spalle di Borghetto

Toirano. Si è aperto con l’attesissimo restyling dell’impianto sportivo del “Boschetto” il 2018 dei lavori pubblici di Toirano.

“L’intervento – spiega il vice sindaco ed assessore ai lavori pubblici Giuseppe De Fezza – prevede il recupero degli ex spogliatoi, ormai in stato di abbandono e fatiscenti, e la realizzazione di locali e accessi privi di barriere architettoniche per diversamente abili. Si procederà poi con il rifacimento del manto erboso mediante la realizzazione di un tappeto in erba sintetica di alta qualità e prestazioni”. L’importo dei lavori è di 150 mila euro comprensivi di spese tecniche: la copertura economica è stata garantita da un contributo ad interessi zero ricevuto dal Credito Sportivo che ha premiato il progetto redatto dall’amministrazione comunale.

“Il nostro prossimo obiettivo, come ratificato dalla giunta lo scorso 26 febbraio, sarà la ristrutturazione e l’efficientamento energetico dell’adiacente palazzetto dello sport: qui abbiamo previsto il rifacimento dell’involucro esterno con un sistema di coibentazione a cappotto, la sostituzione dei serramenti e dell’impianto di riscaldamento”.

Sul fronte della pubblica illuminazione, grazie ad un accordo tra l’ente gestore ed il Comune le lampade d’illuminazione stradale sono state sostituite con lampade a led: ciò permetterà di abbattere i consumi e rendere l’illuminazione più performante.

Per quanto riguarda il nuovo parcheggio della certosa, “nei giorni scorsi i tecnici hanno ultimato i rilievi topografici e sono in corso gli ultimi affinamenti progettuali preliminari per l’affidamento dei lavori”.

Nei prossimi giorni saranno affidati i lavori per il rifacimento del manto d impermeabilizzazione in copertura delle ex scuole Polla; è prevista anche l’installazione di nuova lattoneria di coronamento. Tutte opere, queste, necessarie “per il buon mantenimento della struttura”.

Circa le scuole medie Rosciano, invece, nei prossimi giorni sarà preso in carico dalla ditta appaltatrice il cantiere per il rifacimento di alcune porzioni di cornicione, intervento necessario per preservare la conservazione delle facciate esterne.

Sono anche in corso la revisione, il rifacimento ed il potenziamento dell’intera segnaletica stradale comunale e l’installazione di una nuova doppia altalena in parco Rosciano. Nell’area circostante è stato anche posizionato un nuovo tappeto anti trauma per la sicurezza dei bambini.

Per quanto riguarda la rete idrica rurale ed il consorzio irriguo, un anno fa è stato fondato il Nuovo Consorzio Irriguo Rio della Valle. Il Comune di Toirano ne è socio di maggioranza e prende parte ai consigli di amministrazione tramite un proprio rappresentante delegato dal consiglio comunale: “Il nostro delegato – spiega ancora De Fezza – opera in piena sinergia con il presidente, i consiglieri ed i tecnici, che ringrazio per l’impegno e la serietà dimostrata nella gestione di una preziosa risorsa come è l’acqua. Al termine di questo primo anno difficile e impegnativo possiamo dire di avere raggiunto importanti traguardi che ci consentiranno di sviluppar e rimodernare tutto l’impianto. In questo primo periodo di gestione è stata effettuata la mappatura di tuta la rete, cosa che ci ha consentito di censire il 70 per cento delle utenze. Questi dati consentiranno al Consorzio di abbattere l’evasione e verificare l’esistenza di eventuali non conformi. Le operazioni sono tuttora in corso”. I cittadini che abbiano necessità di confrontarsi con i tecnici del Consorzio possono rivolgersi allo sportello creato all’interno del municipio e aperto tutti martedì dalle 11 alle 13. Prossimamente sarà attivo un numero unico di pronto intervento a cui segnalare guasti o disservizi.

“Nella giornata di sabato è prevista una verifica della rete idrica rurale con un’equipe di tecnici e professionisti che si recherà sino alla presa dell’acquedotto per effettuare studi tecnici propedeutici alla redazione di uno studio di fattibilità che ci consentirà di partecipare ai prossimi bandi del Piano di Sviluppo Rurale indetti da Regione Liguria”, conclude De Fezza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.