IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giusvalla, al via crowdfunding per sostenere e ampliare il rifugio per animali

Ha lasciato la sua precedente vita genovese per dedicarsi agli animali e alla realizzazione di una struttura per accogliere e curare amici a quattro zampe e non solo...

Giusvalla. È partita la raccolta fondi per il rifugio “Bendicó” di Giusvalla, gestito da Serena Bruzzo: una iniziativa di crowdfunding per cercare di adeguare la struttura alla sempre crescente richiesta di assistenza per cani e animali da fattoria in difficoltà.

“Il mio progetto è nato 4 anni fa dopo studi e lavoro a Genova in ambito sociale e specializzazione in ambito cognitivo animale. La mia azienda agricola presto sarà accreditata come azienda agricola sociale potendo in questo modo lavorare in sinergia con distretti sociali, comuni e cooperativa, offrendo opportunità di formazione e crescita personale” afferma Serena Bruzzo, che ha investito tutto quello che aveva per realizzare un suo piccolo grande sogno: costruire un rifugio per animali maltrattati, una casa di accoglienza dove maiali, asini, galline, cani, conigli, gatti, capre e altri animali da fattoria possano vivere in armonia e liberi, al sicuro da quelle situazioni di maltrattamento, degrado e abbandono.

Serena è passata dalla vita mondana e cittadina di Genova, città natale, alla vita campestre e faticosa di Giusvalla, nell’entroterra della Val Bormida, dove ha aperto il suo piccolo “santuario degli animali”. E che spera con forza di ampliarlo.

Serena gestisce anche una pensione per cani e ha conseguito il diploma di educatore cinofilo ed esperto in Pet therapy. Il nuovo progetto che vorrebbe realizzare prevede il salvataggio di numerosissimi cani attraverso la costruzione di strutture adibite alla degenza di amici a quattro zampe anziani, disabili, cagne incinta e cuccioli, cani che hanno bisogno di un recupero comportamentale e altro ancora…. Ma per farlo ha bisogno di aiuto e finanziamenti.

“Aiutiamola ad aiutare!” è lo slogan scelto per la campagna di raccolta fondi, con la quale Serena spera di portare a termine il suo progetto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.