IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornata Mondiale del Malato, menu speciali negli ospedali savonesi. Viale: “A Pasquetta il bis in tutta la Liguria” fotogallery

"Con questa iniziativa abbiamo voluto dare un momento di serenità, di gioia, a tutti i pazienti"

Regione. Avrà un bis il giorno di Pasquetta il “menu tipico ligure” servito quest’oggi ai pazienti di tutti e quattro gli ospedali savonesi dagli studenti degli istituti alberghiero della nostra provincia. L’iniziativa, realizzata dalla Asl 2 in collaborazione anche con l’unione albergatori e alcuni produttori locali e sotto la supervisione della dietista della dell’Azienda Sanitaria, si tiene in occasione della 26^ Giornata Mondiale del Malato istituita da Giovanni Paolo II.

L’assessore Viale a pranzo coi pazienti del Santa Corona

Questa mattina il vicepresidente e assessore alla sanità di Regione Liguria Sonia Viale si è recato all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure per portare il proprio saluto ai pazienti ricoverati e pranzare con loro: il menu prevedeva, tra gli altri, trofie al pesto, buridda di totani e zemino di ceci insieme ad altri piatti della tradizione ligure, realizzati con prodotti offerti dalle aziende del territorio. Ad accompagnare l’assessore anche il direttore generale della Asl 2, Eugenio Porfido.

“Nella Giornata Mondiale del Malato voluta da papa Giovanni Paolo II ci si sofferma a riflettere sulla sofferenza dei pazienti ricoverati negli ospedali e al lavoro di medici ed operatori per alleviare questa sofferenza – ha commentato Sonia Viale – Con questa iniziativa abbiamo voluto dare un momento di serenità, di gioia, a tutti i pazienti: il pranzo è un momento che scandisce il ritmo della vita in ospedale. E oggi abbiamo voluto renderlo un po’ più ‘speciale’ servendo cibo ligure, deliziose pietanze coi sapori e profumi della nostra terra”.

Secondo la vicepresidente della Regione, l’iniziativa organizzata dalla Asl 2 con il menù tipico ligure, oltre all’estensione dell’orario di visita all’intera giornata, è stata molto apprezzata dai degenti e dai loro familiari. Per questo verrà estesa a tutto il territorio in occasione del lunedì di Pasquetta quando tutti gli ospedali della Liguria offriranno ai propri degenti un pranzo speciale a base di prodotti del territorio: “Organizzeremo una replica anche in occasione del Lunedì dell’Angelo, un altro giorno di festa che i ricoverati dovranno forzatamente trascorrere lontani dalle loro famiglie. Questa giornata e questa iniziativa sono un modo per invitare i famigliari ad andare a trovare i loro cari e passare insieme a loro un momento di serenità in una fase difficile della vita. Le istituzioni devono anche pensare a questo”.

L’iniziativa di Asl2 sarà estesa a tutti e undici gli ospedali della Liguria: “Strutture che che stiamo difendendo sono ogni punto di vista: la nostra regione non può permettersi di avere nemmeno un ospedale in meno. Per questo stiamo lavorando al loro potenziamento. A cominciare dal Santa Corona, dove siamo oggi, che a breve sarà interessato da un ampio progetto di ampliamento. Ma sono previsti interventi su tutti i presidi liguri”.

L’assessore Viale a pranzo coi pazienti del Santa Corona

Per celebrare la Giornata del Malato, diverse Asl e aziende ospedaliere del territorio ligure hanno in programma iniziative dedicate, tra cui l’ampliamento degli orari di visita e la predisposizione di menù speciali di festa, in collaborazione con i servizi di ristorazione dei vari presidi, tenendo conto delle particolari esigenze nutrizionali dei degenti. Per l’assessore regionale alla sanità “la differenza tra curare e ‘prendersi cura’ passa anche attraverso piccole iniziative come questa, attenta alla dimensione umana”.

In occasione della giornata del malato, quindi, gli orari di visita di oggi saranno: presso la Asl 1 imperiese dalle 11 alle 19; presso la Asl 2 savonese dalle 9.30 alle 20.30; presso la Asl 3 enovese dalle 10.30 alle 20.30; presso l’ospedale policlinico San Martino dalle 12 alle 21; presso Asl4 chiavarese dalle 11 alle 18 (sono esclusi alcuni reparti quali, ad esempio, la terapia intensiva o la rianimazione in cui l’orario di visita rimarrà invariato).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.