IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Flag football: una giornata di festa al Pirates Field con il Pesto Bowl

Padroni di casa in campo con ben quattro formazioni, segno di crescita del settore giovanile. I più forti si sono dimostrati i Rhinos Milano

Albisola Superiore. Domenica 11 febbraio, al Pirates Field di Luceto, è andato in scena il Pesto Bowl, torneo dedicato alla disciplina del flag football. A contendersi il trofeo i Rhinos Milano, plurititolati a livello junior, i Minotauri Torino, e i padroni di casa dei Pirates Savona, che per la prima volta nella loro storia schieravano ben quattro formazioni junior: under 10, 13, 15, 17, con oltre 40 atleti.

Ospiti d’onore della manifestazione il vicesindaco di Albisola Maurizio Garbarini ed il coach della Nazionale Junior Flag Mauro Mondin.

Come sempre, a fare da cornice a questo genere di eventi, un nutritissimo pubblico a gremire gli spalti.

Come da previsione il livello di gioco espresso dalle squadre è stato decisamente elevato, sia gli attacchi che le difese hanno fatto vedere giocate davvero pregevoli, frutto del fatto che in campo erano presenti diversi giocatori che, nelle rispettive categorie, indossano la casacca della Nazionale.

In casa Pirates il Blue Team era rappresentato da Carola Bianchelli, nazionale under 15 femminile. Tantissimi esordienti tra i savonesi, che cominciano ad annoverare un settore giovanile di tutto rispetto. Tra i migliori in campo per i savonesi Alessio Di Bella e Gabriele Ricciardi negli under 17, Niccolò Sirello e Sebastien Pellegrini negli under 15, Liam Carone e Riccardo Bistolfi negli under 13.

Anche in sideline altri esordienti: Lorenzo Doglio, Andrea Amoroso, Davide Curci e Patrik Bazzano, sotto la guida dei coach più esperti, hanno cominciato il loro nuovo percorso da allenatori.

Il trofeo, assegnato al team con più vittorie nei tornei under 13, under 15 e under 17, è andato ai Rhinos Milano che hanno completato lo slam con sei vittorie su sei, due vittorie per i Minotauri e una per i Pirates.

In casa savonese l’attesa era rivolta al match tra Pirates e Rhinos under 10. La curiosità di vedere in campo il team più giovane della storia dei Pirates (tutti tra gli 8 e i 9 anni) era davvero tanta e i cuccioli savonesi non hanno deluso le aspettative uscendo imbattuti dalla sfida contro i più esperti avversari. Sotto la guida di Stefano Cocco, Sara Cocco e Davide Leoni, sono scesi in campo Gregorio Ferraro, Eleonora Torrese, Sofia Petone, Morena Cocco, Chiara Moretto e Sabrina Balbal.

A fare da contorno alla manifestazione, il pranzo preparato da alcune mamme degli atleti savonesi, ovviamente a base di pesto, fuori programma molto gradito dagli amici torinesi e milanesi. Nel pomeriggio si è svolto il torneo senior che ha visto il successo dei Rhinos, davanti a Minotauri e Pirates.

Un successo su tutta la linea – dicono i dirigenti dei Pirates -. L’organizzazione di questo evento è stata curata nei dettagli da un team composto da oltre venti persone, che hanno lavorato nelle settimane precedenti all’evento in modo davvero impeccabile. La mia soddisfazione è sicuramente enorme, soprattutto perché le aspettative erano alte, considerato il livello del gruppo di lavoro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.