IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni 2018, il Pd lancia la sua sfida: “Candidati autorevoli, competenti e del territorio, possiamo vincere” foto

I candidati savonesi del partito Democratico: "Tanti i risultati raggiunti, noi non siamo paracadutati e i cittadini ci daranno fiducia"

Savona. “Candidati forti, competenti e del territorio: l’obiettivo è confermare il Pd quale forza di Governo e portare a Roma le istanze dei savonesi e dei liguri”. Così il segretario provinciale del Pd Giacomo Vigliercio suona la carica per la difficile campagna elettorale che attende il partito Democratico nel savonese: “Abbiamo candidato i due parlamentari uscenti, che hanno lavorato bene, e due candidati territoriali. Ringrazio Luigi De Vincenzi per aver accettato la sfida, se lo merita: è stato il consigliere più votato alle scorse regionali e ha svolto un gran lavoro sulle questioni sanitarie. E ringrazio Gianluigi Granero, presidente di Legacoop Liguria: siamo convinti che possa fare la differenza nel suo collegio”.

Questa mattina, nella sede savonese del Pd, si è svolta la presentazione ufficiale dei candidati in corsa per le prossime elezioni politiche, con il parlamentare uscente Franco Vazio nell’importante ruolo di capolista nel collegio proporzionale della Camera “Liguria 01” (quello che comprende i collegi di Genova, Savona e Imperia): “Abbiamo la possibilità di vincere sia il collegio della Camera che quello del Senato, a differenza di altri abbiamo candidati credibili che conoscono il territorio in cui vivono e lavorano. In questi anni il sottoscritto e Anna Giacobbe non abbiamo urlato, non abbiamo fatto proclami irrealizzabili. Basta chiedere ai sindaci di questa provincia, anche non del Pd, se ci hanno visto in questi cinque anni sul loro territorio: hanno ottenuto milioni di euro per sistemare le loro scuole. Basta chiedere anche al Comune di Andora, che non è certo una amministrazione del Pd, se non ha avuto i fondi per sistemare la fortezza, o Albenga che ha visto lo stanziamento di 10 milioni per il nuovo polo scolastico. E poi basta sentire i tanti lavoratori di questo territorio, con il Pd promotore e presente dei tavoli al Ministero, a differenza di altri…” sottolinea Franco Vazio.

“Nonostante siamo in campagna elettorale, invece di vagheggiare stupidaggini continuiamo a tenere i rapporti con il ministero: mentre altri salgono sui tetti urlando ‘onestà, onestà’ noi cerchiamo di avere dal Mise la data per il prossimo incontro su Piaggio (che sarà il prossimo 15 febbraio). Noi ci siamo stati, ci siamo e ci saremo, con impegno, serietà, pacatezza e persone credibili” aggiunge ancora il parlamentare ingauno.

“Ci tengo a ringraziare tutti gli amministratori locali che ci hanno aiutato in questi anni. E’ un grazie convinto, senza retropensieri: questi sindaci, spesso non del Partito Democratico, ci hanno dato una grande mano a legare ciò che facevamo a Roma con il territorio. E in queste ore ho ricevuto proprio dagli amministratori locali che non appartengono al centrosinistra uno sprone a stare tranquilli, perché a differenza di altri abbiamo messo in campo persone ‘speciali’, autorevoli, che conoscono questa provincia e ne capiscono problemi e soluzioni” conclude Vazio.

Per il Pd in corsa anche l’ex sindaco di Pietra Ligure e consigliere regionale Luigi De Vincenzi, candidato al Senato nel collegio I (Ventimiglia – Genova): “Sarà una partita molto difficile, in un territorio in cui tradizionalmente il Pd non è così forte. Ma accetto la sfida e mi riprometto di portare il mio percorso ed il lavoro svolto in 10 anni da sindaco ed ora da consigliere regionale. Un’immagine che paga, alle scorse regionali sono stato il primo degli eletti in Liguria e spero di poter recuperare consenso per il Partito Democratico in queste difficili elezioni. Il lavoro fatto in questi anni ha dato prospettive e risposte a problemi che proseguivano da anni. Sarà una sfida difficile, ma che mi appassiona e per questo ci metterò tutto me stesso” conclude De Vincenzi.

Tra le sorprese la candidatura del presidente di Legacoop Liguria Gianluigi Granero, candidato alla Camera nel collegio II (Borghetto SS. – Arenzano): “Rispetto agli altri candidati non vengo direttamente dalla politica, quindi sono onorato di essere stato indicato dal partito per questo importante ruolo. Credo sia una sfida importante per questo territorio e per il Paese, spero che la mia esperienza professionale ed il lavoro fatto in questi anni possa portare un valore aggiunto prima in termini elettorali e in seguito nel progetto che vogliamo costruire. Nella nostra campagna elettorale gireremo molto per le comunità, chiedendo di indicarci le loro priorità, e su queste costruiremo la nostra agenda. Penso che questa provincia abbia attraversato un momento di grandissima difficoltà, ma il lavoro delle istituzioni locali, Provincia e Comune di Vado su tutti, sia stato molto importante. Il riconoscimento della situazione di area di crisi complessa ha costruito le precondizioni perché questo territorio possa ripartire. Senza demagogia ma con impegni complessi, che si costruiscono giorno per giorno”.

“I nostri punti di forza? Portualità, logistica, turismo, rilancio industriale, sinergie con il Campus. Per questo dobbiamo lavorare sulle infrastrutture. La priorità credo siano le ferrovie: già a 21 anni partecipai al comitato per lo spostamento del binario di ponente, ancora oggi i nostri treni viaggiano su un binario dell’800… I treni saranno una priorità, scaricherebbero la viabilità e servirebbero a turismo e industria” conclude Granero. 

candidati Pd elezioni 2018

Confermata anche la parlamentare uscente Anna Giacobbe, (seconda nel plurinominale del Senato): “Tante volte si fa la retorica della squadra. In realtà noi lo siamo davvero: persone diverse, complementari, ma in grado di ottenere risultati per il centrosinistra. Per raccontare quanto ho fatto in questi 5 anni ho usato l’immagine del filo: credo molto nel ricucire, sia le distanze tra politica e territorio che le ferite di chi ancora soffre la crisi. Non vogliamo vantare quanto fatto per guardare indietro, ma per essere credibili nelle nostre proposte future. Penso ad esempio alla previdenza, è una delle ferite aperte: il Pd è in grado, nella prossima legislatura, di fare altri passi avanti per migliorare la vita delle persone. Qui a Savona siamo partiti da una situazione ancora più difficile rispetto ad altri territori, abbiamo quindi creato strumenti straordinari per il nostro territorio che adesso inizieranno a dare i propri frutti. Porteranno qui lavoro e investimenti nuovi. Dentro l’attività di questi anni ci sono molti successi nel campo dei diritti civili, ed alcune cose, poche, che non siamo riusciti a portare a compimento. Dobbiamo riuscire a riconnetterci con le persone, e siamo nelle condizioni di farlo. Punteremo su una campagna elettorale fatta di cose concrete e di ‘costruzione di prospettive’; altri hanno già iniziato a buttarla in caciara, non credo che gli andremo dietro. Ci siamo costruiti una credibilità” conclude Anna Giacobbe.

In corsa alle prossime politiche anche il segretario regionale del Pd Vito Vattuone, candidato al Senato nel collegio regionale in seconda posizione dopo la Giacobbe: “Abbiamo visto che nel centrodestra i criteri sono stati ben altri per le candidature in Liguria, da noi invece non ci sono ‘paracadutati’. I risultati ottenuti in questi 5 anni vanno letti anche alla luce delle difficoltà che abbiamo dovuto affrontare. Non voglio fare un elenco perché preferisco pensare a quanto va ancora fatto, ma Vazio e Giacobbe hanno ben contribuito a quei risultati e per questo sono stati ricandidati”.

“La provincia di Savona ha quattro candidati ‘eccellenti’, non ‘pescati con la tombola’ come in altri casi… Sono nomi di peso. Il risultato elettorale poi ci dirà se abbiamo visto bene, ma noi crediamo che la direzione sia quella giusta. Crediamo di essere competitivi anche fuori Savona, e i risultati dei collegi faranno la differenza. Per il futuro del Paese e una garanzia di stabilità, per il percorso di crescita economica messo sul campo in questi anni, per le politiche del lavoro seguite anche da Anna Giacobbe pensiamo di poter fare un buon risultato. Non facciamo proposte irrealizzabili come il MoVimento 5 Stelle, a ‘sparare’ son capaci tutti ma poi la realtà è ben diversa… spero che la gente non si faccia confondere da quel tipo di proposte programmatiche, completamente ‘fuori misura’. Approfitteremo della campagna elettorale per sottolineare anche i fallimenti della giunta regionale di centrodestra: il modello messo in campo, fatto di denunce e poca concretezza, lo vogliamo sconfiggere” conclude Vattuone.

Alla presentazione dei candidati del Pd ha preso parte anche il segretario cittadino Roberto Arboscello: “Sottolineo il fatto che non c’è alcun ‘catapultato’: i nostri 4 candidati fanno la differenza, rispetto agli altri schieramenti sono tutti del territorio ed hanno dimostrato tutti nel tempo, in modi diversi, cosa possono fare per il territorio e il Paese. Vazio ha affrontato con valore temi chiave per il Paese a livello nazionale, Giacobbe si è battuta per il lavoro, De Vincenzi ha dimostrato le sue capacità da sindaco e Granero nella sua attività per le cooperative. Chi prova a buttare in caciara questa campagna elettorale non ci riuscirà, non abboccheremo. Neanche a critiche su quanto di sbagliato fatto dal Pd a livello comunale, non ci faremo ‘tirare dentro’ la polemica. Forse abbiamo peccato nel comunicare quanto fatto di buono da questo governo, cercheremo di farlo capire in questo mese di campagna elettorale” conclude Arboscello.

Ecco la diretta di IVG.it sulla presentazione dei candidati del partito Democratico:

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alvaro felici

    Totti che dice Vigliè?
    Ve spartite a torta o ve lasciano i bricioli?
    EDDDAJE!
    N’abbraccio.

    ArvaroSurCarroDeVincitori
    SEMPRE!!!