Condivisione

Savona, il vescovo Marino: “I migranti carne viva di Gesù, ma capisco le difficoltà dell’amministrazione”

Il vescovo della diocesi di Savona-Noli è intervenuto sull'atteggiamento dell'amministrazione comunale in ambito di immigrazione

calogero marino

Savona. “Poveri e migranti sono la carne viva di Gesì, ma capisco la complessità dell’agire politico”. Così questa mattina, in occasione dell’incontro coi giornalisti per la ricorrenza di San Francesco di Sales, il vescovo della diocesi di Savona-Noli Calogero Marino è intervenuto sulle iniziative e sull’atteggiamento dell’amministrazione comunale del sindaco Ilaria Caprioglio in ambito di immigrazione.

Se da un lato è arrivata proprio dal primo cittadino la proposta di creare uno sprar per minori non accompagnati all’interno del distretto socio-sanitario savonese (proposta di recente approvata dal ministro dell’interno Minniti) dall’altro non sono mancate le prese di posizioni “forti” da parte degli altri membri della maggioranza nei confronti del “problema migranti”.

Un “problema” che il vescovo di Savona-Noli mostra di capire, se non altro dal punto di vista delle difficoltà di gestione sul fronte politico: “Se condivido l’atteggiamento della giunta Caprioglio sui migranti? Non ho problemi a dire che poveri e migranti sono la carne viva di Gesù. Detto ciò, capisco la complessità dell’agire politico, che deve governare una collettività, e quindi non mi sento di criticare un’amministrazione o un partito politico per partito preso”.

“Ricordo anni fa un intervento dell’ex sindaco di Venezia, Cacciari, che disse: ‘Io devo dire dei no, ma sono felice che i cattolici mi chiedano con forza di dire sì’. Questa ‘tensione’ tra il realismo inevitabile della politica e la Fede che tenta di allargare le frontiere del possibile è prolifica”.

leggi anche
San Francesco di Sales, l'incontro col vescovo di Albenga
Accoglienza
Immigrazione, il vescovo Borghetti: “Accogliere, proteggere, promuovere, integrare”
vescovo marino giornalisti
Monito
San Francesco di Sales, il vescovo Marino ai giornalisti: “Gridate il male, ma raccontate anche le cose belle”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.