IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Noli, presto un nuovo ascensore per l’accesso ai servizi igienici sulla passeggiata

Il Comune vara investimenti per abbattimento barriere architettoniche e sicurezza degli arenili

Noli. “Presto verrà risolto il problema dell’accessibilità ai servizi igienici pubblici sulla passeggiata lungomare, con la realizzazione di un ascensore che permetterà l’accesso anche alle persone con ridotte capacità motorie”. Ad annunciarlo è il vice sindaco di Noli Alessandro Fiorito, che aggiunge: “Attualmente i bagni pubblici, recentemente rinnovati, sono raggiungibili unicamente attraverso il sottopassaggio, dopo una lunga rampa di scale. Il nuovo ascensore in progetto verrà inglobato all’interno della nuova pensilina per l’attesa dell’autobus. L’insieme sarà caratterizzato da linee semplici e in sintonia con il lungomare”.

Fiorito ricorda che “si tratta del primo progetto di abbattimento barriere architettoniche (realizzato in conformità alla legge regionale numero 15del 1989) attraverso un accantonamento di quota parte degli oneri di urbanizzazione. L’amministrazione comunale intende inoltre proseguire con ulteriori interventi tra cui la posa di una nuova passerella centrale alla spiaggia dei pescatori di accesso alla battigia”.

“Nel corso dell’estate 2017 abbiamo introdotto e sperimentato con successo l’istituzione di nuovi servizi a favore dell’utenza balneare: bagnini di salvataggio, defribrillatori a due passi dal mare e una rete di sicurezza tra stabilimenti balneari attrezzati e spiagge libere. Un progetto di cui si parla da tempo anche in Liguria e che ora è realtà qui a Noli, prima città in regione. Il bagnino nelle spiagge libere non è previsto per legge, ma come si può pensare che negli arenili, dove ogni fine settimana si ritrovano centinaia di persone, non ci sia alcun presidio di sicurezza? Così ci siamo messi al lavoro per salvaguardare la salute di tutti, mettendo a disposizione sulle due spiagge libere principali postazioni di salvataggio attrezzate e presidiate da assistenti bagnanti regolarmente brevettati”.

“Con la collaborazione dei bagnini degli stabilimenti privati, che sono in contatto diretto con quelli del consorzio, riusciamo così a coprire tutto il litorale. Un servizio che può rivelarsi anche un volano turistico per chi cerca un’offerta di qualità. Ciò è di particolare importanza in una regione da sempre meta di un turismo familiare, con bambini piccoli e genitori che cercano oltre al mare, panorama e servizi turistici anche quelli relativi alla sicurezza. Grazie agli sforzi fatti in questa direzione, Noli, oltre a confermare la prestigiosa Bandiera Blu, ha ottenuto negli ultimi due anni (insieme a un solo comune in provincia di Savona e tre comuni in tutta la Liguria) la Bandiera Verde dei pediatri italiani che certificano le spiagge pubbliche e private a misura di bambino”, conclude Fiorito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.