Venerdì 26 gennaio

“La notte del Liceo Linguistico” al Calasanzio di Carcare

Serata ricca di sorprese e colpi di teatro. La presentazione del corso dell'istituto valbormidese

liceo linguistico carcare
Foto d'archivio

Carcare. L’amore e l’orrore. Sentimenti forti, emozioni contrastanti in una serata ricca di sorprese e colpi di teatro. E’ questo il tema de “La notte del Liceo Linguistico”, che i ragazzi del Calasanzio presenteranno venerdì 26 gennaio nello storico istituto carcarese. Un viaggio che inizierà alle 20.30 dall’aula magna, dove ad accogliere il pubblico ci sarà uno spaventoso padrone di casa, Frankestein.

Un viaggio a tappe che ci riporterà indietro nel tempo, tra il XVIII e il XIX secolo, risultando sorprendente, coinvolgente e palpitante. Un viaggio nel Romanticismo che toccherà diversi paesi, che rappresenterà vere icone del movimento irrazionale diffusosi in tutta Europa. Giacomo Leopardi, scelto come protagonista italiano, il Romanticismo francese verrà rappresentato dalla celeberrima Notre Dame, quello spagnolo dal poeta Pablo Neruda, poi in Gran Bretagna con l’autore inglese inglese Coleridge.

Non mancherà qualche momento di terrore, quando il passaggio all’interno di un ospedale psichiatrico regalerà ai presenti l’opportunità di incontrare uno straordinario genio del pennello, parliamo ovviamente del pittore olandese Vincent Van Gogh. Brividi di freddo che percorreranno la schiena anche nell’assistere alla terribile condanna di John Coffey. E ancora, venerdì sera sarà l’occasione per presentare a tutto il pubblico intervenuto un cortometraggio realizzato tutto con sole “forze liceali” incentrato proprio sul tema dell’amore.

Ovviamente non poteva mancare l’Inferno di Dante, a chiudere il cerchio di una serata per cuori forti.

E l’occasione della “notte del Liceo Linguistico” è momento di presentazione del corso di studi dell’istituto valbomidese: “Ll Liceo Linguistico rappresenta uno dei corsi senza dubbio più moderni e in linea con le esigenze attuali. Un connubio vincente dato dalla concretezza delle lingue straniere che si appoggiano sulla solida base culturalmente indiscutibile di un liceo. In particolar modo del liceo Calasanzio di Carcare, dove storia e tradizione che riportano al 1621, sono garanzia di un’ottima preparazione in uscita dei propri studenti e il Liceo linguistico propone ai propri studenti numerosissime opportunità.
Una su tutte è Esabac, ovvero la possibilità di conseguire il doppio diploma italiano e francese” affermano dalla scuola secondaria superiore.

“Quindi E-Twinning , il gemellaggio elettronico tra scuole europee, che rappresenta un nuovo strumento per creare partenariati pedagogici innovativi grazie all’applicazione delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC)”.

“E ancora, il progetto Erasmus plus, accessibile a tutti e tre gli indirizzi presenti nella scuola, è un progetto europeo che consente agli allievi di studiare oltre ai confini nazionali, di migliorare l’apprendimento delle lingue e di comprendere e apprezzare ancora di più le diversità culturali.
C’è poi la possibilità per i ragazzi del Linguistico, oltre che per i loro colleghi degli altri indirizzi, di seguire corsi volti a conseguire le varie certificazioni linguistiche quali PET, FIRST, DELF, DELE. Ricordiamo che il Liceo valbormidese è centro di esami riconosciuto per le Certificazioni Cambridge. Il tutto coronato dall’opportunità annuale di veri e propri stage all’estero”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.