Incidente A26, il bilancio: un morto, 29 feriti di cui 6 in codice rosso, intervenute 16 ambulanze e 4 automediche, oltre 50 soccorritori - IVG.it
Disastro

Incidente A26, il bilancio: un morto, 29 feriti di cui 6 in codice rosso, intervenute 16 ambulanze e 4 automediche, oltre 50 soccorritori

Ospedali presi d'assalto, il vicepresidente Viale: "In contatto con i responsabili dell'emergenza e del 118 per seguire l'evolversi della situazione"

incidente a26

Liguria. Un elicottero dell’elisoccorso, 16 ambulanze, 4 automediche. Sono i mezzi del 118 intervenuti con oltre 50 soccorritori nell’incidente stradale che si è verificato questa mattina sull’autostrada A26 tra Masone e Voltri, provocando una vittima. I feriti sono stati trasportati in diversi ospedali genovesi.

“La vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale – fanno sapere dalla Regione – è in contatto da questa mattina con il responsabile dell’emergenza dell’area metropolitana Giovanni La Valle e con il responsabile del 118 Francesco Bermano, oltre che con la Prefettura, per seguire l’evolversi della situazione”.

Nell’incidente sono rimaste ferite 29 persone, tra cui 3 bambini: 8 feriti sono stati trasportati all’Ospedale Policlinico San Martino (5 in codice rosso, 1 in codice giallo e 2 in codice verde), 4 feriti sono stati trasportati al Galliera (1 in codice rosso, 1 in codice giallo e 2 in codice verde), 7 feriti sono stati trasportati all’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena (5 in codice giallo e 2 in codice verde) mentre altri 7 feriti sono stati trasportati all’ospedale di Voltri (tutti in codice giallo). I 3 minori sono stati trasportati in codice giallo all’ospedale pediatrico Giannina Gaslini.

leggi anche
incidente a26
Tragedia immensa
Maxitamponamento in A26, 40 veicoli convolti: un morto e decine di feriti, sei sono gravi
incidente a26
Le indagini
Incidente A26, due feriti in coma farmacologico. Tra le ipotesi un tir con il tappo del gasolio non avvitato

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.