IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I candidati del centrodestra: provincia a trazione Lega, pochi savonesi nel proporzionale

I forzisti "dominano" a Genova, nel savonese si punta sul Carroccio con Ripamonti e Foscolo, Fratelli d'Italia resta a secco

Provincia. Sara Foscolo, vicesindaco di Pietra Ligure, alla Camera; Paolo Ripamonti, assessore alla Sicurezza di Savona, al Senato. Ecco i due candidati schierati dal centrodestra nei collegi uninominali che insistono sulla nostra provincia. Entrambi della Lega Nord, e accade solo in provincia di Savona.

Gli unici altri due collegi uninominali in mano al Carroccio, infatti, sono il Liguria 4 alla Camera (Edoardo Rixi) e il Liguria 3 al Senato (Sefania Pucciarelli) ma, in entrambi i casi, per l’altro ramo del Parlamento corrono alleati forzisti (l’alter ego di Rixi, ad esempio, è Angelo Vaccarezza). Tutti gli altri collegi infatti vedono candidati esponenti di Forza Italia: restano a bocca asciutta gli alleati in coalizione di Fratelli D’Italia e, con l’uscita di scena di Lorenzo Cesa dall’area imperiese, anche l’Udc.

Il centrodestra decide dunque, confermando le indiscrezioni della vigilia, di giocarsi la carta leghista nel territorio savonese. Unica eccezione il collegio Liguria 1 alla Camera, che interessa anche la nostra provincia da Andora a Albenga: lì il centrodestra schiera Giorgio Mulé, l’ex direttore di Panorama, “paracadutato” al posto di quel Lorenzo Cesa annunciato nei giorni scorsi e “dirottato” in fretta altrove dopo le proteste leghiste.

Confermate le indiscrezioni anche per quanto riguarda il plurinominale di ponente della Lega Nord: come annunciato ieri da IVG, alla Camera punteranno (in ordine) Edoardo Rixi, Sara Foscolo, Flavio Di Muro e Rosy Guarnieri. Due savonesi su quattro. Con Rixi in gara anche nell’uninominale numero 4 e Foscolo nel numero 2, in caso di exploit il posto andrebbe a Di Muro: quest’ultimo però potrebbe finire in Regione a fare l’assessore al posto di Rixi (di cui oggi è il capo di gabinetto), spianando la strada alla ex sindaco di Albenga.

Quasi tutto ormai si sapeva anche della lista forzista, mancava solo un nome: Mulé capolista, seguito da Melania Rizzoli, Santiago Vacca (unico savonese del gruppo) e, si scopre oggi, Elisa Balestra (consigliere comunale sanremese).

Il listino proporzionale al Senato, invece, non prevede savonesi né tra i verdi né tra gli azzurri. I nomi della Lega sono Matteo Salvini, Giulia Bongiorno, Francesco Bruzzone e Sonia Paglialonga: complici le “multicandidature” dei primi due, la strada sembra spianata per il presidente del consiglio regionale. Forza Italia, invece, schiera Sandro Biasotti, Lilli Lauro, Giuseppe Costa e Piera Poillucci. Quest’ultima rappresenta l’amara sorpresa per i savonesi: mai annunciata fino ad oggi, al suo posto si parlava o dell’assessore di Savona Ileana Romagnoli o di quella di Cairo Caterina Garra. Ed invece alla fine l’ha spuntata la capogruppo di FI a Imperia.

Per Fratelli d’Italia si apre uno spazio nei collegi assegnati con il sistema proporzionale: il vicesindaco di Genova Stefano Balleari sarà capolista per la Liguria orientale (Genova Bargagli, Chiavari e La Spezia), Chicco Iacobucci è il nome per la Liguria ponente mentre al Senato la lista di FdI sarà portata avanti dall’avvocato Antonio Oppicelli. “Siamo sereni. Non abbiamo chiesto di essere nell’uninominale – dice il coordinatore regionale Matteo Rosso – abbiamo deciso di correre nei collegi proporzionali, dove proporremo una serie di figure già ben radicate sul territorio, consiglieri comunali per esempio, con un’età media piuttosto giovane”. Difficile però che uno di questi candidati vada a Roma: potrebbe farcela Balleari, con il meccanismo dei resti.

Clicca qui per le candidature nel genovese e a levante

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.