IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, anno nuovo stadio nuovo: sbloccato un mutuo a tasso zero da 725mila euro per il rifacimento dello stadio Riva

Il campo a undici sarà in erba sintetica e sarà realizzato un nuovo campo da calcio a 5 lato via al Piemonte

Albenga. Alle parole seguono i fatti: rivoluzione in vista per lo stadio comunale Annibale Riva di Albenga, che sarà dotato di un manto da gioco in erba sintetica. Il 30 dicembre, infatti, il Comune di Albenga, attraverso l’adesione al bando “Sport missione comune”, è riuscito a sbloccare un mutuo a tasso zero del valore di 725mila euro, che sarà utilizzato per il miglioramento degli impianti sportivi cittadini.

Il progetto presentato dal comune ingauno, approvato da Coni e Lega Dilettanti (che ha richiesto solo qualche piccola modifica al disegno iniziale), si appresta dunque a passare da definitivo a esecutivo e prevede l’intera sostituzione del terreno di gioco dello stadio Riva, con nuovo sistema di drenaggio e di irrigazione perché il nuovo manto sintetico sarà all’avanguardia e sarà composto anche da parti vegetali (70 per cento sintetico e 30 per cento naturale). Inoltre, è prevista la realizzazione di un campetto da calcio a 5, sempre in sintetico, che sorgerà nell’area adiacente allo stadio, lato via al Piemonte.

“Siamo davvero soddisfatti per aver ottenuto l’ennesimo importante risultato per la città, – ha dichiarato il vicesindaco Riccardo Tomatis. – La nostra amministrazione credo molto nello sport, che incarna valori che ad oggi stanno via via scemando nella società attuale: correttezza, impegno, lavoro, lealtà e determinazione per citarne alcuni. Vogliamo che i nostri ragazzi pratichino lo sport anche per questo motivo, oltre che per i benefici che possono trarne in termini di salute, e che lo facciano nelle migliori condizioni. Ringraziamo anche l’onorevole Franco Vazio perché si è adoperato in prima persona per portare avanti questo progetto”.

 

I lavori dovrebbero prendere il via nel giro di sei mesi circa, probabilmente in concomitanza con lo stop dei campionati calcistici.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.