IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Infortuni sul lavoro e sicurezza stradale, convegno all’Unione Industriali di Savona

Promosso dall'Inail. La maggior parte degli incidenti provocati da guida distratta

Savona. Focus sulla sicurezza stradale martedì 5 dicembre, alle ore 9.30, presso la Sala Convegni dell’Unione Industriali di Savona, dove verrà presentato e proiettato “La Guida Giusta”, il video informativo sui comportamenti da tenere alla guida per elevare gli standard di sicurezza sulle strade e ridurre il numero degli incidenti.

Si parlerà delle posture di guida corrette ed i comportamenti per prevenire i disturbi muscolo scheletrici, le tecniche di guida sicura, la distanza di sicurezza nonché i pericoli causati dall’uso di un cellulare alla guida, nonché gli aspetti sanzionatori della violazione del codice della strada.

L’iniziativa ligure si inserisce nel decennio 2011/2020 dedicato dall’ONU alla sicurezza stradale, con l’intento di sensibilizzare gli Stati membri ad adottare provvedimenti in grado di ridurre gli incidenti mortali sulle strade.

Ecco alcuni dati. A livello nazionale nel 2016 sono stati 175.791 gli incidenti stradali con lesioni a persone che hanno provocato 3.283 vittime e 249.175 feriti. In Liguria nel 2015 ci sono stati 8.415 incidenti che hanno causato 89 morti e 10.633 feriti. Nel 2016 sono stati 8.282 gli incidenti con 58 morti e 10.375 feriti. (Fonte: dati ACI – Istat 07/2017).

Il 36.66% degli incidenti è dovuto alla guida distratta, il 17.57% per il mancato rispetto della segnaletica e il 12.94% per la velocità: il maggior numero di incidenti è avvenuto su strade urbane in condizioni meteo favorevoli, su rettilineo, nel giorno venerdì nella fascia oraria tra le 10 e le 13.

In Liguria gli infortuni stradali sul lavoro e in itinere denunciati nel 2016 rispetto al complesso degli infortuni denunciati all’Istituto sono pari al 14% degli eventi denunciati. Sono il 18% degli eventi mortali denunciati, gli infortuni mortali avvenuti sulle strade in occasione di lavoro e in itinere con il mezzo di trasporto. Sono 9 le persone che in regione hanno perso la vita a causa di un infortunio mortale stradale, in itinere e da circolazione stradale, su un totale di 22 avvenuti in occasione di lavoro.

Queste cifre, degne di attenzione testimoniano come anche la strada – al pari dell’edilizia e della grande industria – meriti di essere ai primi posti dell’agenda istituzionale. Con La guida giusta si conferma l’efficacia di un modello di sicurezza partecipata e condivisa con tutti i soggetti cui il sistema del Welfare assegna compiti legati alla sicurezza.

“Prevenire gli infortuni sulla strada è per l’INAIL Liguria un obiettivo prioritario”, sottolinea Enrico Lanzone Direttore territoriale di Savona e Imperia. “Condividere le risorse e le strategie è la metodologia operativa da applicare da parte di tutti i soggetti impegnati sul territorio, a vario titolo, sul fronte della sicurezza stradale. Particolarmente importante è veicolare la “cultura della sicurezza stradale”, ovvero individuare e correggere quei comportamenti e quegli atteggiamenti alla base di incidenti e perdita di vite umane: uno stile di guida aggressiva, il mancato rispetto del Codice della Strada, la sottovalutazione delle reali condizioni psico-fisiche, oltre che eventuale uso di alcol e/o altre sostanze psicotrope”.

L’Automobile Club attraverso questo progetto vuole evidenziare gli stili di guida “scorretti” e promuovere, invece, la Guida Sicura grazie ai consigli di istruttori qualificati.

La Polizia Stradale, invece, intende spiegare le regole ed anche le conseguenze amministrative e penali in cui incorre colui che non le rispetta; tutto ciò non a mero monito ma spiegando e sottolineando la pericolosità sociale di certi comportamenti per sé e per gli altri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.