Cessata allerta, Arpal: "Una delle più importanti degli ultimi anni". Mareggiata con onde superiori agli 8 metri - IVG.it
I numeri

Cessata allerta, Arpal: “Una delle più importanti degli ultimi anni”. Mareggiata con onde superiori agli 8 metri fotogallery

In queste 36 ore è caduta tanta pioggia da poter riempire per 31 volte l'invaso del Brugneto

allerta cumulata

Provincia. Si è chiusa l’allerta meteo che ha interessato la Liguria nelle ultime 48 ore. Il cessato allerta vale per tutte le zone che, a questo punto, passano in criticità verde.

La situazione meteorologica e idrologica è migliorata dopo che, a partire dalla serata di ieri, sono transitati importanti picchi di piena nell’imperiese e successivamente livelli prossimi all’esondazione nella tarda sera sull’Entella e nelle prime ore del mattino sul Magra. Attualmente i livelli sono in lenta progressiva diminuzione e si assesteranno nelle prossime ore su un residuale deflusso di base: la portata dei torrenti, ancora per qualche giorno, sarà significativamente superiore a quella pre evento.

“L’evento meteorologico in esame – fanno sapere da Arpal – è stato uno tra gli eventi più importanti osservati negli ultimi anni. L’intensità della precipitazione mediamente non ha destato particolari preoccupazioni, ma la persistenza dei fenomeni, associata ai quantitativi occorsi, lo ha reso particolarmente gravoso soprattutto sui bacini medio grandi”. Nell’immagine in alto, l’impressionante mappa con le cumulate nelle 40 ore dalle ore 14 del 10 dicembre alle ore 5 del 12 dicembre.

I fenomeni precipitativi sono in esaurimento e non si prevedono per oggi, martedì 12 dicembre, ulteriori criticità. I modelli previsionali vedono un nuovo passaggio perturbato a partire da giovedi 14 ma sarà necessario aggiornarsi nei prossimi giorni.

CUMULATE AREALI

ZONA E 229 mm
ZONA C 178 mm
ZONA A 144 mm
ZONA B 113 mm
ZONA D 50 mm

In tutto l’evento si può stimare che siano caduti sul territorio ligure 776287 metri cubi di acqua, un quantitativo sufficiente a riempire quasi 31 volte l’invaso del Brugneto.

LA MAREGGIATA

ALTEZZA ONDA MASSIMA: 8.44 m
ALTEZZA ONDA SIGNIFICATIVA: 4.73 m
PERIODO: 11.6 secondi

(dati della boa di Capo Mele, difficilmente misurabili nel mar Ligure, più simili alle onde oceaniche che interessano le coste del Portogallo).

IL VENTO

Le raffiche più intense sono state ALLE 16.30 DI LUNEDI’ 11 al LAGO DI GIACOPIANE (comune di Borzonasca, Genova) con 165.6 km/h; qualche ora prima, alle 3.50 a CASONI DI SUVERO (comune di Zignago, La Spezia) si sono raggiunti i 158.4 km/h, mentre alle 15.30 a Fontana Fresca (comune di Sori)si sono misurati 157 km/h.

leggi anche
danni maltempo 12 dicembre
Situazione critica
Maltempo, il day after: ghiaccio nell’entroterra e mareggiate sulla costa, il bilancio dei danni
neve casello altare
Tempo reale
CESSATA ALLERTA – Riaperta la provinciale del Colle di Cadibona
maltempo finale
Danni e disagi
Maltempo, Toti: “Caos treni scandaloso, pronte risorse per i danni ai litorali”
enel tecnici traliccio
Al lavoro
Blackout elettrici, task force dei tecnici Enel: 6.900 utenti savonesi ancora senza corrente
allerta meteo 11 dicembre
Via libera
Savona, la legna portata sulle spiagge dall’allerta di dicembre potrà essere bruciata

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.