IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Verifiche Tari ad Albenga, il sindaco Cangiano: “Nominerò un esperto per fare chiarezza sulla situazione”

Il primo cittadino verificherà con gli uffici anche la possibilità di sospendere l'invio di nuove cartelle

Più informazioni su

Albenga. Sull’applicazione della Tari da parte dei comuni, divenuta ormai oggetto di discussione a livello nazionale, e, nello specifico, in relazione alla verifiche effettuate dal comune di Albenga, a mezz’ora dall’inizio del consiglio comunale, il sindaco Giorgio Cangiano ha deciso di accogliere la richiesta di incaricare un esperto per fare chiarezza in materia.

“Occorre premettere, – ha affermato il primo cittadino, – che i comuni devono effettuare le necessarie verifiche sulla Tari per garantire una corretta equità contributiva, con l’obiettivo di far pagare tutti nei corretti termini di legge, affinché si possa arrivare ad una riduzione della tariffa per tutti i cittadini”.

“Stabilire la legittimità delle verifiche e delle sanzioni, come richiesto mediante una mozione della minoranza, non è ovviamente compito della parte politica ma degli uffici, trattandosi di questioni tecniche”.

“Tuttavia, viste le contestazioni sollevate su alcuni criteri applicativi della tassa in oggetto e sulle sanzioni e tenuto conto dell’ordine del giorno presentato dai capigruppo dei partiti di maggioranza (Emanuela Guerra – Gruppo Partito Democratico, Camilla Vio – Gruppo Per Albenga e Manlio Boscaglia – Voce alla Gente Più), in cui mi si chiede di nominare un esperto per fare chiarezza su tale complessa situazione, ritengo che tale iniziativa sia condivisibile al fine di chiarire in via definitiva per tutti i cittadini i corretti criteri”.

Il sindaco verificherà inoltre insieme agli uffici la possibilità di sospendere, almeno per il momento, l’invio di nuove cartelle.

“Allo stesso modo, – ha aggiunto Cangiano, – ritengo opportuno verificare con gli uffici quanto richiesto dagli stessi consiglieri ossia che, nelle more di tali accertamenti, venga sospeso l’invio di nuove cartelle e, se possibile, l’efficacia di quelle già inviate, per poter analizzare nel dettaglio le eventuali sanzioni ed i criteri di applicazione-esclusione delle stesse”.

“In ogni caso, ritengo opportuno segnalare che da tempo è in corso un’analisi da parte dell’assessore Paola Allaria e degli uffici per apportare modifiche al regolamento, al fine di consentire fra l’altro la possibilità di aumentare le rate per i pagamenti arretrati”.

“Se dovessero emergere difformità nei criteri di applicazione della tassa e delle sanzioni, si provvederà a rivalutare le posizioni già definite”, ha concluso il primo cittadino.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.