IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado, scivolone casalingo con la Rivarolese: sfuma il sorpasso al vertice risultati fotogallery

Avanti 1 a 0 fino alla metà del secondo tempo, i rossoblù incassano 4 reti nel giro di 13 minuti

Vado Ligure. Sorpasso mancato. Il recupero dell’ottavo turno vede il Vado perdere sul campo di casa, fallendo l’opportunità di scavalcare la Genova Calcio, che resta solitaria in vetta. Ad interrompere la striscia di sei successi consecutivi dei rossoblù è stata la Rivarolese di mister Stefano Fresia, ex vadese, capace di imporsi per 4 a 2. Una vittoria che rilancia gli Avvoltoi nella metà alta della classifica.

Vado vs Rivarolese

La cronaca. Luca Tarabotto deve fare i conti con alcune assenze; particolarmente pesante quella del suo miglior realizzatore, Di Pietro, infortunatosi ad un braccio otto giorni fa in allenamento.

I rossoblù si schierano con Bonavia tra i pali; in difesa Buono, Del Nero, Eretta ed Esposito da destra a sinistra; Metalla, Francesconi, Ghigliazza e Vagge a centrocampo; Piovano in appoggio alla punta Mengali. Un 4-4-1-1 che diventa una sorta di 3-4-3 in fase offensiva, con Buono e Metalla che avanzano sulla destra.

La Rivarolese si presenta con un 4-3-3: Bernini in porta; Ciminelli, Donato, Garrasi ed Ungaro a comporre la linea difensiva; Oliviero, Malatesta e Sangiuliano centrocampisti, Nocentini, Mura e Sighieri a comporre il terzetto d’attacco. I giallorossoneri in questo campionato hanno la numerazione fissa.

La partita stenta ad ingranare. Si gioca in una giornata ventosa, fattore che rende difficoltosa l’impostazione della manovra.

Al 2° fallo di Metalla su Nocentini: punizione, Sighieri mette in mezzo, Donato di testa manda alto. All’11° il Vado esce bene dalla propria metà campo, Vagge va al tiro dalla distanza, Bernini respinge, Buono dalla destra mette in mezzo ma il portiere ospite allontana definitivamente.

Al 16° la Rivarolese calcia il primo corner della gara: lo guadagna Oliviero, chiuso in angolo da Esposito. Dalla bandierina calcia Sighieri, la palla scorre in area senza che nessuno ci arrivi.

Al 20° galoppata di Esposito sulla sinistra, cross rasoterra per Piovano: conclusione a botta sicura, Ungaro è sulla traiettoria e respinge.

Al 26° Malatesta serve sulla sinistra Sighieri che evita il fuorigioco: la difesa vadese è sorpresa, il numero 10 rimette in mezzo per Malatesta che sfiora solamente di testa mancando l’impatto pieno da ottima posizione.

Al 28° punizione per la Rivarolese dai venticinque metri: ci si attende il tiro, invece Sighieri tocca sulla sinistra per Ungaro che è solo e può scoccare un destro a giro che però termina alto.

Ancora ospiti in attacco: al 29° un diagonale di Oliviero dalla destra, leggermente deviato, finisce a lato. I rossoblù faticano di più a rendersi pericolosi; al 36° si annota un tiro alle stelle di Piovano.

Al 38° Sighieri in verticale per Mura, il numero 9 avanza, mette a sedere Eretta, si accentra ma il suo destro dal limite non trova la porta.

Al 41° punizione dalla sinistra di Piovano, rimpallo in area, la sfera giunge a Buono che viene atterrato da Oliviero: calcio di rigore. Piovano lo calcia alla destra di Bernini che intuisce ma sfiora soltanto: 1 a 0.

Nel primo dei due minuti di recupero genovesi insidiosi: calcio piazzato messo in area da Sighieri, Buono colpisce di testa e si scontra con un compagno, la palla si impenna e in qualche modo la difesa vadese allontana. Si va al riposo con la formazione di mister Tarabotto in vantaggio per 1 a 0.

Dopo un primo tempo avaro di emozioni, fatta eccezione per la fiammata finale, la ripresa è susseguirsi di episodi che mutano l’andamento della gara.

Nei primi minuti la Rivarolese calcia due angoli consecutivi ma non ha buona sorte. Al 4° Metalla lancia un contropiede vadese, Nocentini lo strattona finché non lo atterra: ammonito. Al 6° Buono viene chiuso in corner: è il primo tiro dalla bandierina per i locali.

Al 9° il Vado perde palla in disimpegno difensivo, Nocentini vede Mura in area e lo serve, irrompe Eretta a spazzare in angolo. Al 10° Sighieri riceve in area, destro di prima intenzione indirizzato sul primo palo: a lato.

Al 12° Buono dalla destra mette in mezzo un bel pallone ma a Piovano non riesce l’aggancio; l’azione prosegue, Vagge la rimette dentro ma l’occasione sfuma. Poco dopo, in area, provano il tiro prima Mengali e poi Metalla: entrambe le conclusioni vengono ribattute.

Punizione dalla trequarti, al 16°, per gli ospiti: calcia Oliviero, il vento sospinge il pallone, Bonavia in uscita viene ingannato e scavalcato, ma la sfera termina sul fondo.

Al 22° Sighieri riceve in area spalle alla porta, si gira e conclude: alto. Fresia dalla panchina si fa sentire con un perentorio: “Sveglia, siamo passivi!”. E nella seconda metà della ripresa i suoi gli daranno la soddisfazione di segnare ben quattro reti al cospetto di un Vado che, dal canto suo, si dimostrerà veramente passivo in fase difensiva.

Al 24° il pareggio: Oliviero sulla destra va via ad Esposito, tocca in area per Sighieri, la sua conclusione è respinta da Del Nero, la palla arriva a Mura che da due passi la mette dentro.

Passano 3 minuti e gli Avvoltoi passano a condurre: secondo angolo calciato di fila, Sighieri mette in mezzo e Del Nero con un intervento scomposto infila la propria porta.

Il Vado ha una reazione d’orgoglio e al 32° pareggia. Punizione dai venticinque metri, sassata di Piovano che non lascia scampo a Bernini: 2 a 2.

Ma la Rivarolese ne ha di più, si getta immediatamente all’attacco e viene premiata. Ennesimo tiro dalla bandierina di Sighieri, in area irrompe Garrasi di testa che centra la traversa, la palla resta in area, Mura colpisce di testa e Bonavia respinge, nuova incornata di Oliviero verso la porta e il più lesto di tutti è Memoli che insacca: 2 a 3.

Tarabotto, con ben tre 2000 e un 2001 in panchina, non ha molti jolly da giocarsi. Prova una sostituzione, inserendo Tona, ma un minuto dopo la Rivarolese si assicura i 3 punti. Lancio lungo per Mura che spara un diagonale col destro e centra il palo, fuori area la palla arriva a Morabito che la calcia in rete.

I rossoblù abbozzano una reazione inconsistente. C’è un’iniziativa di Buono, tra gli ultimi ad arrendersi, ma viene fermato in area al momento del tiro. Poi una conclusione di Francesconi viene deviata in angolo.

Nel quarto dei cinque minuti di recupero, che scorrono senza sussulti, si annota un tiro a fil di palo di Vagge.

La Rivarolese porta a casa con merito i 3 punti, conquistando la quarta vittoria e portando a quattro partite la striscia positiva. Il Vado resta ad un punto dalla vetta; è un girone di Eccellenza senza “corazzate” e al vertice ci sono ben cinque squadre racchiuse in 2 punti.

Il tabellino:
Vado – Rivarolese 2-4 (p.t. 1-0)
Vado: Bonavia, Eretta, Esposito (s.t. 36° Tona), Francesconi, Buono (cap.), Del Nero, Vagge, Ghigliazza, Piovano, Mengali, Metalla. A disposizione: Metalla, Patrone, Setzu, Righetti, Briano, Rossi, La Piana. All. Luca Tarabotto.
Rivarolese: Bernini, Malatesta, Donato, Garrasi, Sangiuliano (s.t. 17° Memoli), Mura, Sighieri, Oliviero (s.t. 46° Orero), Ciminelli, Ungaro (cap.), Nocentini (s.t. 17° Morabito). A disposizione: Ruffa, Vacca, Campora, Scarano. All. Stefano Fresia.
Arbitro: Andrea Valentini (La Spezia). Assistenti: Luigi Arado e Matteo Del Genio (Genova).
Reti: p.t. 42° Mengali (V); s.t. 24° Mura (R), 27° autorete Del Nero (R), 32° Piovano (V), 34° Memoli (R), 37° Morabito (R).
Ammonizioni: p.t. 47° Sighieri (R); s.t. 4° Nocentini (R), 29° Piovano (V), 36° Garrasi (R), 43° Del Nero (V).
Calci d’angolo: Rivarolese 10, Vado 2.
Fuorigioco: Rivarolese 1, Vado 0.
Recupero: 2′, 5′.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.