Savona, è notte fonda: il San Donato Tavarnelle si prende i 3 punti al Bacigalupo - IVG.it
Crollo casalingo

Savona, è notte fonda: il San Donato Tavarnelle si prende i 3 punti al Bacigaluporisultati

Biancoblù confusi ed incapaci di rendersi pericolosi; in classifica precipitano al decimo posto

calcio

Savona. Seconda sconfitta consecutiva per il Savona, squadra in crisi di risultati ma soprattutto di gioco. I biancoblù sono stati battuti al Bacigalupo dal San Donato Tavarnelle per 2 a 0.

I toscani hanno segnato un gol per tempo; al Savona non è bastato giocare più di metà gara con un uomo in più per un’espulsione tra i gialloblù poco prima dell’intervallo. Nella ripresa gli Striscioni non sono riusciti a costruire nemmeno un’azione degna di nota ed hanno subito il raddoppio degli ospiti, senza mai dare l’impressione di poter raddrizzare la partita.

La squadra savonese si è mostrata lenta, impacciata, mentalmente confusa; il San Donato si è limitato a fare la sua parte, mostrando di avere le idee più chiare, e non ha faticato a portare a casa l’intera posta in palio.

La partita. Luca Tabbiani schiera Bellussi, Vittiglio, Grani, Gallo, Venneri, Cammaroto, Vinasi, Bacigalupo, Gomes, Mair, Anselmo. Lo schema è il 3-5-2.

In panchina siedono Bonavia, Bruzzone, Severi, Fofana, Tognoni, Lumbombo, Cioce, Dalessandro, Alvitrez.

La squadra guidata da Simone Marmorini risponde con Giusti, Manganelli, Cela, Regoli, Picascia, Frosali, Vecchiarelli, Di Vito, Favilli, Caciagli, Motti.

A disposizione Florindi, Salvestroni, Rinaldini, Pozzi, Nuti, Morandi, Corti, Carradori, Giordani.

Dirige la partita Luca Baldelli (Reggio Emilia), coadiuvato da Vincenzo Spremulli e Marco Cavaliere (Torino).

La prima nota di cronaca, al 7°, è l’ammonizione a Caciagli. All’11° Manganelli si invola sulla fascia destra, mette in mezzo un cross rasoterra sul quale Motti si fa trovare pronto e appoggia in rete: 0 a 1.

Al 27° il primo tiro in porta del Savona: lo effettua Anselmo, Giusti para senza problemi. Alla mezz’ora viene ammonito Motti per un fallo su Cammaroto. Al 31° traversone di Vinasi, palla tesa nell’area piccola, colpo di testa di Gomes, alto di un soffio.

Al 37° conclude in porta Grani, para a terra Giusti. Nel recupero Di Vito viene ammonito per un fallo su Anselmo. Poco dopo Manganelli colpisce con una gomitata Mair: l’arbitro non lo vede, ma il guardalinee sì e il numero 4 ospite viene espulso.

A metà partita il San Donato Tavarnelle conduce 1 a 0.

In avvio di ripresa entrano Tognoni per Anselmo, Alvitrez per Mair e Bruzzone per Grani; tra gli ospiti dentro Carradori, fuori Motti.

Il primo tentativo, al 2°, è dei gialloblù: Favilli calcia a lato. Al 7° Cela scocca un diagonale vincente: Savona 0, San Donato 2.

Tabbiani inserisce anche l’ultimo attaccante rimasto: Dalessandro, al posto di Bacigalupo. Al 9° viene ammonito Venneri. I biancoblù non sanno costruire azioni da rete e il tempo scorre senza sussulti: il San Donato fa trascorrere il tempo senza correre alcun rischio.

Al 27° cartellino giallo per Gomes. Al 37° tra gli ospiti entrano Nuti e Rinaldini, escono Cela e Di Vito. Nel Savona, al 39°, dentro Lumbombo per Vinasi. Poco dopo un tiro senza pretese di Bruzzone termina sul fondo.

Vengono giocati cinque minuti di recupero nei quali non accade nulla. In classifica il Savona scende in decima posizione, nella metà bassa, superato dagli odierni avversari. Domenica 5 novembre giocherà sul difficile campo dell’Unione Sanremo, formazione che lotta per il vertice.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.