IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Raffica di denunce ai carabinieri: continua l’emergenza furti nell’entroterra di Albenga

Ieri altri due colpi a Bastia. Il bar-tabacchi Finferettu è stato derubato di migliaia di euro

Più informazioni su

Albenga. Si moltiplicano le denunce di furto e tentato furto formulate dagli abitanti dell’entroterra ingauno. Il via vai è ormai continuo nella caserma dei carabinieri della compagnia di Albenga, dove si contano almeno 5-6 denunce a cadenza quotidiana.

Nonostante l’implemento del numero degli uomini e delle pattuglie delle forze dell’ordine, con tanto di elicottero in supporto, i ladri sembrano non conoscere confini e ieri hanno compiuto un furto in una nota attività commerciale di Bastia, dove hanno anche tentato di entrare all’interno di un’abitazione.

Il colpo è stato messo a segno ai danni del bar-tabacchi Finferettu, proprio all’ingresso del paese. Intorno alle 22,30, i malviventi hanno forzato una porta sul retro e si sono introdotti nel bar, al cui interno era però presente la moglie del titolare, che ha urlato ed è riuscita a metterli in fuga. I ladri, però, prima di fuggire a piedi, sono riusciti ad arraffare un marsupio, appoggiato sul bancone, contenente diverse migliaia di euro in contanti.

Una manciata di ore prima, intorno alle 20, i ladri sono entrati in un’abitazione in via Becchignoli, ma sono stati messi in fuga dall’arrivo dei carabinieri e di alcuni abitanti di Bastia, accorsi sul posto dopo un tam-tam di messaggi sul gruppo what’s app creato apposta per segnalare situazioni di questo genere. Passando dall’orto, situato sul retro dell’abitazione, i ladri si sono arrampicati su una grondaia e sono passati da una finestra.

Al pian terreno dell’abitazione si trova un negozio di parrucchiere e la titolare, insospettita dal rumore di passi al piano di sopra, ha telefonato alla proprietaria dell’appartamento, che le ha confermato di non essere in casa in quel momento. Immediata la telefonata ai carabinieri, che sono intervenuti con due pattuglie. I militari, supportati anche dagli abitanti, hanno accerchiato la palazzina, ma i malviventi sono comunque riusciti a fuggire in tempo, facendo perdere le proprie tracce.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.