IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo polo scolastico di Albenga, il Pd: “Merito di Tabo’, Vazio e Cangiano; Ciangherotti invece di gioire rosica”

Dura replica dei democratici alla polemica lanciata dal consigliere forzista

Albenga. “Leggiamo con un certo stupore, oltre che con un poco di divertimento, il comunicato del consigliere Ciangherotti sull’approvazione ed il finanziamento del Polo scolastico del Comune di Albenga. Quello che ogni lettore capisce è come la notizia – una gran bella notizia per una città come la nostra – invece di rendere felice il consigliere lo faccia rosicare parecchio”. Replicano in questo modo il gruppo consiliare ed il circolo Pd di Albenga alla polemica lanciata oggi pomeriggio dal corsista Eraldo Ciangherotti, che in merito al nuovo polo scolastico ha sostenuto che “Albenga non deve essere grata al Pd, bensì all’Inail, che ha deciso di investire quasi 10 milioni di euro sul nostro territorio. E grazie all’amministrazione provinciale di Angelo Vaccarezza e alla giunta comunale di Rosy Guarnieri, che avevano già studiato e progettato la fattibilità di un polo scolastico su un’area idonea come l’ex caserma Turinetto”.

Parole che hanno indispettito non poco il partito del sindaco Giorgio Cangiano e dell’onorevole Franco Vazio, presenti ieri a Roma all’ufficializzazione. “Noi non comprendiamo – sostengono dal Pd – come un ex assessore comunale (anche se nel suo mandato non ha fatto nulla che si possa ricordare) non riesca a riconoscere ed a condividere successi che devono essere di tutta la città. I tentativi di sminuire quanto fatto dal sindaco, dall’amministrazione comunale e dell’onorevole Vazio che ha seguito attentamente tutta la pratica al ministero sono quasi patetici. Ci riferiamo alla fake-news in base alla quale il Comune dovrebbe pagare un affitto, mentre è scritto chiaramente nel bando – basta saper leggere – che l’affitto è a carico dello Stato”.

“Senza contare – insistono i dem – le ‘verità alternative’ che Ciangherotti cerca di spacciare. Vaccarezza, da Presidente della Provincia, e Rosy Guarnieri, da assessore provinciale non hanno fatto alcunché. Il progetto iniziale nasceva dalla giunta dell’allora sindaco Antonello Tabo’ che assieme a Vazio, ai tempi vicesindaco, ha fatto una proposta progettuale ma, soprattutto, è riuscita ad avere la proprietà dell’area dal Demanio Militare. La Provincia – allora Presidente Bertolotto – si era impegnata a trovare i finanziamenti per l’opera alienando dei beni immobili”.

“Tutto quello che ha fatto Vaccarezza quando è diventato presidente – tuonano dal Pd – è stato disattendere l’impegno. Per togliere quel progetto dal dimenticatoio in cui Vaccarezza e Guarneri l’avevano parcheggiato è stato necessario il lavoro del sindaco Cangiano, che ci ha creduto assieme alla amministrazione comunale e dell’onorevole Franco Vazio che ha segnalato al comune le opportunità possibili e che ha seguito con costanza l’iter della pratica fino alla magnifica conclusione di ieri, del Governo di centro sinistra che ha creduto in questa opportunità e l’ha finanziata”.

“L’attuale maggioranza grazie all’impegno profuso in questi anni ha ottenuto ‘solo’ dieci milioni di euro, il massimo disponibile per la Regione Liguria; avvisiamo fin d’ora i politici e gli amministratori di Forza Italia a livello provinciale e regionale che se riusciranno a ottenere ulteriori somme per potenziare le strutture scolastiche avranno da parte del Partito Democratico sentimenti di gioia sincera” concludono dal Pd.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.