IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nassirya 14 anni dopo, il Generale dell’Arma alla cerimonia per Daniele Ghione fotogallery

A Finale Ligure il comandante dei carabinieri in Liguria: "Commozione e ricordo per tutti i caduti, tanti i militari ancora impegnati in missioni all'estero"

Finale Ligure. “Era la prima volta che partecipavo alla commemorazione qui a Finale e devo direi che sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla grande partecipazione e dal grande affetto per il maresciallo Daniele Ghione”. Lo ha detto questa mattina il generale e comandante dei carabinieri in Liguria Paolo Nardone, che ha preso parte alla cerimonia in ricordo del maresciallo finalese caduto a Nassirya, 14 anni dopo l’attentato terroristico costato la vita a 28 persone, tra cui 19 italiani.

cerimonia Ghione 2017

“Oggi ricordiamo non solo i militari e i carabinieri uccisi dal vile attentato, ma anche tutti i caduti, civili compresi, durante le missioni italiane all’estero” ha ricordato il generale dell’Arma. “Questa commemorazione e questa cerimonia oggi, 14 anni dopo, ha ancora un grande significato e rappresenta un messaggio importante rivolto ai tanti militari ancora impegnati all’estero per garantire la pace e la democrazia” ha concluso il generale di Brigata.

“C’è sempre grande emozione e commozione nel ricordare Daniele e i morti di Nassirya – ha detto il sindaco di Finale Ligure Ugo Frascherelli -. E’ un momento di ricordo ma anche riflessione sul ruolo e la funzione delle Forza Armate impegnate nelle missioni di pace in giro per il Mondo, per difendere i valori della libertà e della democrazia”.

“E poi, a 14 anni di distanza, questa cerimonia ha un valore ancora attuale se pensiamo al momento critico in cui viviamo, sotto la minaccia del terrorismo internazionale, contro il quale serve uno sforzo comune”.

“Finale ricorderà sempre con grande affetto Daniele e tutti i caduti: alla famiglia rinnovo la mia gratitudine e la mia vicinanza, a nome di tutta la città e comunità finalese” ha concluso il primo cittadino finalese.

Oltre ai vertici territoriali dell’Arma dei carabinieri, alla cerimonia hanno preso parte il sindaco di Finale Ligure Ugo Frascherelli, molti sindaci e amministratori del comprensorio, il consigliere regionale Angelo Vaccarezza in rappresentanza della Regione Liguria ed il presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri-sezione “M.C. CC. Daniele Ghione” di Finale Ligure Maurizio Amico.

Questa mattina, dopo la deposizione di una corona al monumento presso i giardini Daniele Ghione, davanti alla caserma dei carabinieri di Finale, si è svolta anche la Santa Messa presso la Basilica di San Giovanni Battista a Finalmarina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.