Lo sceneggiatore Davide Aicardi e l'illustratore Sergio Olivotti alla scuola dell'infanzia di Bastia d'Albenga - IVG.it
Divertimento

Lo sceneggiatore Davide Aicardi e l’illustratore Sergio Olivotti alla scuola dell’infanzia di Bastia d’Albenga fotogallery

In occasione della “Giornata Mondiale dei Diritti dei Bambini”

Davide Aicardi e Sergio Olivotti alla scuola dell'infanzia di Bastia d'Albenga

Albenga. In occasione della “Giornata Mondiale dei Diritti dei Bambini”, lunedì scorso i piccoli alunni della scuola dell’infanzia Santissima Annunziata di Bastia d’Albenga hanno collaborato, con i loro suggerimenti, alla creazione di una storia raccontata dalla voce e dalla fantasia dello sceneggiatore ingauno Davide Aicardi e illustrata, in tempo reale, dal disegnatore finalese Sergio Olivotti.

I due autori sono già conosciuti e apprezzati nel modo dei più piccini. Aicardi ha infatti partecipato alla scrittura di numerose serie animate, tra cui le Winx, e collabora con la Walt Disney Company. Olivotti ha alle spalle due decenni di esperienza nell’ambito dell’editoria per l’infanzia, pubblicando storie da lui scritte e illustrate tra le quali, le ultime: “Lo Zoablatore” e “Cosa Dovrei Dire Io”.

“Ci sembrava giusto celebrare questa giornata con i nostri bambini come un giorno di festa – dichiara Manuela Bruno, coordinatrice pedagogica della scuola – E cosa c’è di più divertente per loro che partecipare in prima persona alla creazione di una delle storie che gli piace ascoltare e diventarne i protagonisti?”

E così, mentre Aicardi costruiva un’avvincente trama, seguendo i suggerimenti ricevuti, il maestro Olivotti, armato di telecamera e proiettore, dava vita alle parole con il suo pennello facendo “magicamente” apparire le fantastiche creature che prendevano vita con l’avanzare della narrazione.

Davide Aicardi e Sergio Olivotti alla scuola dell'infanzia di Bastia d'Albenga

Il 20 novembre 1989, l’assemblea generale delle Nazioni Unite approvava la “Convenzione Internazionale dei Diritti dell’Infanzia” e questa, ancora oggi, rimane lo strumento più importante per la tutela dei diritti dei bambini: “Il primo passo è, sicuramente, quello di far sapere dell’esistenza di questi diritti proprio ai bambini – chiosa la dottoressa Bruno – L’incontro con Olivotti e Aicardi fa parte di un attento programma d’iniziative che la scuola dell’infanzia di Bastia propone durante tutto l’anno, e che coinvolgono direttamente i bambini e, a volte, i genitori. Sono già in preparazione le ultime attività del 2017, inerenti all’arrivo del Natale, che ci porteranno direttamente alle nuove iscrizioni che si apriranno a gennaio 2018”.

E terminata la storia da loro suggerita, i bambini hanno avuto anche il migliore dei lieto fine: una gustosa merenda con pane e marmellata.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.