Terza edizione

Dal mare alle alture di Varazze in sella ad una moto: torna la Mulatrial

L'appuntamento è per domenica 26 novembre; una quarantina i chilometri da percorrere

Varazze. Domenica 26 novembre Varazze ospiterà la terza edizione di Mulatrial, che si snoderà dal mare fino alle alture della cittadina rivierasca. I partecipanti, infatti, si inoltreranno sui sentieri e mulattiere del comprensorio montano di Varazze.

Dopo il successo delle passate edizioni, lo scorso anno si sono iscritti più di 360 motoalpinisti, la locale sezione trial del Motoclub della Superba, con il patrocinio della Città di Varazze, organizza per il terzo anno consecutivo la Mulatrial, evento che attraverso lo sport fa conoscere le bellezze del territorio.

Il percorso è di difficoltà media – sottolineano gli organizzatori – affrontabile da tutti, con tratti più tecnici solo dopo le vie di fuga organizzate per i principianti per consentire di soddisfare tutti: neofiti e veterani“.

“Per chiarire meglio – ci spiegano – non ci si deve aspettare un percorso ultra tecnico con passaggi al limite e pendenze da free climber, serve solo tecnica su pietraia o tornantini stretti in alcuni punti, nulla di mistico o inaccessibile!“.

La traccia è di circa 35-40 chilometri e si svolgerà lungo un percorso suggestivo sui sentieri e le mulattiere riparati dai contrafforti del Monte Beigua, che impediscono l’arrivo del Maestrale, garantendo così temperature miti, un’occasione da non perdere per chiudere la stagione delle mulatrial prima delle Festività natalizie.

La festa comincerà la mattina di domenica 26 novembre in piazzale De Gasperi, dopo aver svolto, alle 8,30, le indispensabili pratiche di iscrizione all’evento. La partenza è stabilita intorno alle 9,30. Il tracciato unirà la bellezza del mare con i colori della macchia mediterranea affascinando, come gli scorsi anni, tutti coloro che parteciperanno alla Mulatrial.

“Nel corso di questa esperienza – dicono gli organizzatori – i motoalpinisti assaporeranno i profumi della nostra terra, attraversando luoghi di culto dalla magica atmosfera e godendo di panorami mozzafiato, dove mare e monti si fondono in un unico meraviglioso scenario. Al capolinea del tracciato prima di cominciare il ritorno, in località Santuario della Madonna della Guardia, ci sarà un punto di ristoro in una delle zone più belle di Varazze, dando così la possibilità ai motoalpinisti di godere della natura, dei profumi, del mare e dell’aria del nostro stupendo angolo di mondo!”.

“Come amministrazione – afferma il vicesindaco Filippo Piacentinipuntiamo molto su eventi organizzati anche nei periodi fuori stagione e ci muoviamo anche in questa manifestazione, come del resto per il Varazze Outdoor Fest e il Varazze Bici Festival, nell’ottica di eventi che ci diano la possibilità di mostrare le bellezze naturalistiche e peculiarità del nostro territorio dal mare fino all’entroterra, facendo provare emozioni ed esperienze a chi decide di partecipare”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.