IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, via libera della giunta Cangiano alla gestione Sat

Il Comune vorrebbe acquisire 50mila azioni della società di Vado Ligure, che prenderebbe il posto di Teknoservice

Albenga. Le indiscrezioni rilanciate da Ivg.it sono state confermate. La giunta Cangiano, che recentemente aveva annunciato lo “stop ai privati per punta alla gestione pubblica del servizio di pulizia e raccolta rifiuti”, ha deliberato di dare indirizzo al sindaco di “manifestare l’interesse all’acquisizione di 50mila quote della società Sat – Servizi Ambientali Territoriali”.

Un’acquisizione finalizzata all’eventuale ingresso del comune albenganese nella compagine societaria della società di Vado Ligure per l’affidamento del servizio mediante l’istituto dell’“in house providing”.

“Recentemente Sat ha manifestato interesse a prendere in carico il servizio per Albenga, – ha spiegato l’assessore all’Ambiente Mariangelo Vio. – A questo punto, abbiamo chiesto agli uffici una relazione, da cui si evince che la Sat è un’azienda solida, con i bilanci a posto e perfettamente attrezzata per svolgere il servizio di cui necessitiamo”.

“Per questo abbiamo dichiarato l’interesse ad acquisire un numero di azioni corrispondente all’importo massimo che avevamo fissato, ovvero 70mila euro”, ha aggiunto Vio.

A questo punto, l’iter prevede che il comune di Vado contatti gli altri soci di Sat, che ovviamente hanno diritto di prelazione, ma se questi non lo esercitano il comune potrà decidere di vendere le quote in questione al comune di Albenga e toccherà poi al consiglio comunale decidere se procedere all’acquisto definitivo o meno.

“Preciso che se la scelta è quella di andare verso una società pubblica, già avallata da numerosi comuni del savonese, in provincia di Savona esistono tre società a cui rivolgersi: Ata, Finale Ambiente e la stessa Sat. È singolare che l’ultimo comune che ha deciso di contattare Sat sia quello di Varazze, che a sua volta prima era servito da Teknoservice”, ha concluso Vio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.