Disinfestazione

Alassio, l’asilo nido “invaso” dalle vespe: intervento del Comune

Un mese fa era toccato alle medie di via Gastaldi, “prese di mira” dalle api

api, alveare,

Alassio. Una curiosa invasione ha costretto il Comune a prendere provvedimenti. Qualche giorno fa, l’esterno dell’asilo nido comunale è stato invaso dalle vespe e l’ente comunale si è trovato costretto a dare il via libera alla disinfestazione.

Era stato lo stesso corpo docente a segnalare l’accaduto al Comune, parlando esplicitamente di “presenza assidua di vespe nei pressi del giardino dell’asilo nido e, occasionalmente, anche all’interno dei locali della struttura”.

Una situazione, seppur di lieve entità, di potenziale pericolo, non solo per le maestre, ma anche per i bambini, che ha spinto il Comune a prendere provvedimenti. Dopo un sopralluogo da parte dei dirigenti comunali, è stata contatta la ditta Ecolife Servizi Ambientali Srl di Pietra Ligure, che ha svolto l’intervento nei giorni scorsi, riportando, in una manciata di ore, la situazione alla normalità.

Un episodio analogo è accaduto, circa un mese fa, anche nel plesso delle scuole medie di via Gastaldi, dove sono state le api a far passare una brutta mattinata ai poveri studenti. In questo caso, i ragazzi, usciti in cortile per l’intervallo, erano stati costretti a rientrare di corsa nell’istituto per evitare dolorose conseguenze e si erano poi dovuti servire di un’uscita secondaria per tornare a casa al termine delle lezioni.

Motivo dell’emergenza, la potatura di alcuni alberi nelle vicinanze della scuola, che aveva causato la caduta di un alveare. Le vespe, impaurite, avevano trovato in uno dei due pali di sostegno del canestro situato nel cortile della scuola un sicuro rifugio.

A risolvere il problema ci aveva pensato un apicoltore che, grazie ad un’apposita cassetta, era riuscito a recuperare le api, liberando l’istituto dalla sgradita presenza.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.