Day after

Savona, torna libero il 49enne arrestato per l’aggressione ai vigili in piazza del Popolo fotogallery

Per un problema di salute non è stato possibile processarlo per direttissima e il pm ha disposto la sua liberazione

Savona. Niente processo per direttissima questa mattina per Franco Mollo, il quarantanovenne che ieri era finito in manette con l’accusa di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Per motivi di salute l’uomo non poteva essere presente in tribunale e, di conseguenza, il pm di turno Cristiana Buttiglione ha deciso di disporre la sua liberazione e far proseguire il procedimento per via ordinaria.

Le manette per Franco Mollo erano scattate al termine di un episodio movimentato avvenuto in piazza del Popolo dove il quarantanovenne aveva minacciato con un coltello quattro vigili (due in borghese e due in divisa).

All’origine di tutto un diverbio nato durante la consegna dei generi di prima necessità alle famiglie in difficoltà da parte dell’associazione Custodes Terraae di Savona. In piazza due volontarie, Paola Quaglia e Simona Saccone (nota per il suo ruolo di consigliere comunale), stavano distribuendo i pacchi come accade una volta ogni due settimane nei pressi del chiosco all’angolo con via Paleocapa (l’esercizio commerciale è totalmente estraneo all’accaduto, ma è solo il punto di ritrovo per la consegna dei generi di prima necessità da parte dell’associazione).

Tra le persone pronte a riceverli c’era anche Rosalba C., la compagna di Mollo, che usufruisce abitualmente dei doni dell’associazione. Questa volta, però, la quantità di cibo disponibile era inferiore al solito e quindi le volontarie avevano deciso di riservarlo ai clochard. Di fronte alla mancata consegna la donna avrebbe iniziato a protestare fino a quando, secondo quanto ricostruito, si sarebbe scagliata fisicamente su una delle due volontarie, Quaglia, colpendola al volto e tirandole i capelli.

A quel punto erano intervenuti quattro agenti della polizia municipale, ma nel giro di pochi minuti, in difesa della compagna, era arrivato Mollo che aveva iniziato ad inveire contro i vigili. Con il passare dei secondi, anziché calmarsi, l’uomo aveva continuato a minacciarli fino ad estrarre quello che diversi testimoni avevano identificato con un coltello. Mollo aveva anche cercato di scappare, ma la polizia e la municipale lo avevano bloccato poco dopo e arrestato.

leggi anche
bagno piazza del popolo
Grido di dolore
Lite in piazza del Popolo a Savona, il barista: “Siamo stufi, non abbiamo più neanche i bagni”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.