Rapina impropria

Ruba liquori al Lidl di Ceriale e poi aggredisce un vigilante: patteggia

Nei guai era finito un trentenne marocchino che si era scagliato anche contro i carabinieri

tribunale savona

Ceriale. Un anno di reclusione e 400 euro di multa. E’ la pena patteggiata questa mattina da Youness Zahiri, il trentenne marocchino arrestato la scorsa settimana dai carabinieri di Ceriale dopo essere stato sorpreso a rubare alcolici dal supermercato Lidl di Ceriale.

Il nordafricano, che era difeso dall’avvocato Francesca Aschero, doveva rispondere delle accuse di rapina impropria, resistenza e violenza privata. Secondo l’accusa, Zahiri aveva preso alcune bottiglie di alcolici ed era uscito dal negozio: il suo gesto però non era sfuggito all’uomo della vigilanza, che lo aveva seguito e fermato. A quel punto però il ladro aveva cercato di sfuggirgli, prima divincolandosi, quindi sferrandogli un pugno al volto.

A quel punto le commesse avevano allertato i carabinieri, mentre Zahiri minacciava l’addetto alla sicurezza. All’arrivo dei militari del nucleo operativo radiomobile, anziché calmarsi il marocchino aveva colpito anche loro con gomitate, calci, pugni e testate. Alla fine per lui erano quindi scattate le manette.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.