IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nel savonese l’oliveto didattico e i murales della civiltà contadina: ecco i percorsi foto

Il programma nelle località della provincia della prima giornata nazionale delle Città dell'olio

Ponente. Dal Museo dell’Olivo e della Civiltà contadina all’oliveto didattico per i bambini fino ai murales dedicati alla narrazione della civiltà contadina, gli itinerari dei Comuni di Andora, Arnasco, Stellanello e Casanova Lerrone sono una miniera di affascinanti percorsi.

La cultura dell’olio declinata sui prodotti della provincia di Savona è protagonista della Camminata tra gli olivi, la giornata nazionale promossa dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio per valorizzare territorio e produzioni. Domenica 29 ottobre per la prima volta in tutta Italia, in 120 città e 18 regioni, si parte alla scoperta della cultura millenaria degli oliveti sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero per l’Ambiente.

Attorno alla passeggiata ruota un’esperienza inedita, che guiderà i partecipanti attraverso paesaggi legati alla storia e alla cultura dell’oro verde. Ogni itinerario è un percorso tra gli olivi scelto per le caratteristiche uniche dal punto di vista storico e ambientale.

“L’obiettivo di questa iniziativa, diffusa in oltre 100 luoghi dove la tradizione dell’olivo e dell’olio è secolare e spesso millenaria, è la valorizzazione della produzione olivicola di qualità – commenta il presidente dell’Associazione nazionale Città dell’Olio Enrico Lupi – Sosteniamo chi cura e chi visita questi luoghi perché rappresentano un investimento per il futuro economico e turistico del nostro paese”.

GLI ITINERARI- Conna e Garassini sono le tappe dell’itinerario di Andora con i loro splendidi oliveti. Nella borgata Duomo la piazzetta della Chiesa di Maria Bambina, luogo ideale per la degustazione. Il Museo dell’Olivo e della Civiltà contadina e la Cooperativa Olivicola sono invece le attrattive di Arnasco, ma anche l’oliveto didattico per i bambini e i murales dedicati alla narrazione della civiltà contadina. Due percorsi (da 30 minuti e da 1 ora) a Casanova Lerrone che partono entrambi dal Frantoio di Frazione Marmoreo e dalla mostra Arte in campagna con opere Ludovico Calchi Novati, Monica Zambon, Ennio Bestoso, Raffaella dell’Orto e i pittori della Bottega dell’Arte di Missaglia. A spasso nel tempo con l’evoluzione dei frantoi dal 1800 ai nostri giorni e alla scoperta della Taggiasca e dei vari metodi colturali con il percorso di Stellanello. Degustazione a base di olio extravergine, paté di olive, verdure sottolio, salse, olive in salamoia.

Per saperne di più oppure per curiosare e scegliere un itinerario, un’azienda da visitare o una degustazione basta un click. È on line il sito www.camminatatragliolivi.it, una miniera di informazioni con la possibilità di scaricare subito il programma della giornata in tutti i Comuni.

E per chi è Social, c’è anche la fan page su Facebook e i canali Instagram e Twitter con l’hashtag #camminatatragliolivi, che naturalmente potrà essere usato per postare foto dei luoghi e degli eventi, così da creare una vera e propria community della giornata.

L’Associazione Nazionale Città dell’Olio, con i suoi 332 soci tutti enti pubblici (Comuni, Province, CCIAA, Parchi e GAL) è impegnata nella tutela del territorio olivicolo e nella programmazione territoriale. Da tempo si batte per la valorizzazione dei paesaggi olivicoli e per l’inserimento di aree territoriali olivicole delle Città dell’Olio nel prestigioso Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici del Ministero delle Politiche Agricole.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.