IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Melgrati: “Alassio deve ringraziare Colli per le emozioni di When We Were Kids” fotogallery

"Un esempio di destagionalizzazione con un evento di livello internazionale, frutto della 'lucida follia' di un capace imprenditore"

Alassio. Per chi come me ha vissuto negli anni ‘80 le musiche di Tony Hadley degli Spandau Ballet, dei Boney M e dei Village People nella propria giovinezza come colonna sonora delle serate in discoteca ieri sera è stata una emozione da brividi… e meno male che il buon Dio con il tempo è stato clemente e ci ha regalato una serata, anzi una nottata, splendida.

Alcuni pezzi di Tony Hadley mi hanno riportato a sensazioni dimenticate, quasi da brivido, quando si ballavano ancora i lenti in discoteca, e si provava una forte emozione a sfiorare la guancia della ragazza che avevi invitato a ballare. Sensazioni che i ragazzi di oggi non conosceranno mai. E le note di YMCA, mitica colonna sonora di migliaia di serate in allegria, per tutto il mondo.

Quando Giampiero Colli più di un anno fa mi aveva accennato questa idea ero quasi scettico nel pensare che una persona sola potesse accollarsi l’organizzazione di quello che è stato un evento di grande successo e un concerto straordinario.

Ma non solo… l’idea di abbinare le degustazioni gourmet con lo street food alla musica è stata assolutamente vincente, grazie anche al coinvolgimento di tutto il borgo Barusso, che ha “sentito” con passione l’evento.

La città di Alassio deve ringraziare questo imprenditore illuminato, Giampiero Colli, che in un afflato di lucida follia e determinata visione prospettica ha voluto regalare, rischiando in proprio, una fantastica serata, che ora potrebbe diventare un Cult di fine stagione estiva.
E da ora, a maggior ragione, non chiamatelo più (solo) “Chef”…

Marco Melgrati

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.