Testimone

Boissano, lunedì l’ingresso di Eugenio Basso in consiglio comunale

Al posto del dimissionario Simone Isnardi

Municipio Boissano Comune

Boissano. Avverrà nel corso del consiglio comunale in programma lunedì alle 19.30 presso la sala consiliare di piazza Govi il passaggio di consegne tra il consigliere comunale dimissionario Simone Isnardi ed il suo sostituto Eugenio Basso.

L’architetto ha deciso di lasciare la maggioranza del sindaco Rita Olivari per questioni personali: “Non condivido alcune scelte dell’amministrazione e perciò ho preferito fare un passo indietro – spiegava qualche giorno fa ad IVG.it – Si tratta di una motivazione personale dovuta ad una semplice differenza di vedute tra me e la maggioranza. Ognuno ha le proprie idee e può capitare che queste non coincidano con quelle del gruppo. Mi dispiace, era un bel gruppo e insieme avremmo potuto fare tante cose”.

Il sindaco Rita Olivari aveva aggiunto: “La scelta di Simone Isnardi è dovuta in parte a impegni personali che finora gli hanno impedito di essere presente quanto avrebbe dovuto. Inoltre, ha dovuto compiere una scelta tra il suo ruolo di amministratore e quello di volontario di protezione civile, impegno che porta avanti con estrema passione e che (a causa di alcune responsabilità in questo ambito) era in parte in contrasto con il ruolo di consigliere. La sua scelta mi dispiace, lo avevo già scelto come assessore esterno nel primo mandato e perciò puntavo sulle sue capacità”

Un passo indietro che per la minoranza guidata da Paola Devincenzi è sintomo di qualcosa di più grave: “Sono passati solo pochi mesi dall’insediamento della nuova amministrazione e già tira aria di discordia. Che ci sia aria di crisi è anche dimostrato dalle contraddittorie dichiarazioni del consigliere Isnardi e del sindaco, che giustificano le dimissioni con due versioni completamente differenti – notavano ieri dalla lista civica – Quello che poi stupisce ancora di più delle dichiarazioni del sindaco è il fatto che dopo un ruolo da assessore esterno nella scorsa legislatura, dopo una campagna elettorale e quattro mesi di mandato ci si rende conto solo ora che gli impegni nella protezione civile del consigliere Isnardi sono incompatibili con il ruolo rivestito in amministrazione”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.