IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arci, al via il nuovo tesseramento. Mobilitazione contro il razzismo

Ecco le novità per la stagione 2017-2018

Più informazioni su

Liguria. E’ partito il primo ottobre il nuovo tesseramento per la stagione 2017/2018 di Arci Liguria. Quest’anno in Liguria la particolare novità è che i cittadini che formeranno una nuova associazione/circolo o le associazioni/circoli che l’anno scorso non aderivano all’Arci in Liguria, potranno farlo gratuitamente. Un investimento dell’Arci ligure per favorire l’aggregazione, la solidarietà e la partecipazione attiva.

Arci, presente oggi in Liguria con 313 base associative (circoli) e oltre di 50 mila soci, ha introdotto da due anni la stagionalità della sua tessera. La storica tessera Arci non è più attiva dal 1 gennaio di ogni anno, ma dal 1 ottobre al 30 settembre, maggiormente funzionale alla vita e alla programmazione stagionale dei circoli stessi. Ulteriore novità a livello regionale è l’iniziativa finalizzata alla partecipazione attiva e l’aggregazione dei cittadini che prevede la gratuità dell’affiliazione all’Arci per le nuove associazioni che decidessero di aprire un circolo o per quelle che l’anno scorso non aderivano all’Arci. Un’operazione culturale dal basso per far crescere le occasioni di incontro e di collaborazione tra cittadini che intendono, a vario titolo e attraverso molteplici forme, adoperarsi concretamente per la propria comunità.

Tutto questo è “promozione sociale” dei territori, realizzata attraverso la cultura, l’organizzazione del tempo libero, la partecipazione attiva alla vita sociale delle comunità, la solidarietà, il mutuo soccorso, la difesa dei diritti individuali e collettivi, la promozione del benessere per tutte e tutti. Aderire all’Arci quest’anno significherà schierarsi contro il razzismo dilagante e, al tempo stesso, sostenere concretamente l’azione dell’associazione e dei circoli in favore delle comunità locali, sempre più schiave di paura ed egoismo.

Ma cosa sono i circoli? I circoli sono lo strumento con cui riusciamo ad essere presenti e capillari sul territorio: in tutta la Liguria sono presenti in 84 comuni sui 235 complessivi e, a livello nazionale, la Liguria è posizionata al quinto posto (dopo Toscana, Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte) per il numero di circoli; un dato non da trascurare vista la dimensione della nostra regione. Le attività dei circoli sono il valore aggiunto che fa dell’Arci l’associazione culturale più grande d’Italia. Secondo i dati Siae del 2016, il numero di eventi organizzati dalla basi associative e dai comitati provinciali (Arci Imperia, Arci Savona, Arci Genova, Arci La Spezia, Arci Sarzana Valdimagra, ovvero gli organismi politici di riferimento per ogni territorio) si aggira intorno ai 1500, con un numero di ingressi totali che supera le 123mila presenze in tutta la regione. Più dei due terzi degli ingressi stimati (circa 90 mila) si riferiscono ad eventi ad ingresso gratuito. Queste sono solo alcune delle caratteristiche che da ben 61 anni contraddistinguono l’azione e l’essenza dell’Arci. 61 anni sempre al servizio delle nostre comunità, a difesa dei più deboli e a baluardo della cultura popolare accessibile a tutte e tutti.

A tal proposito l’Arci in Liguria si è mobilitata in vista della manifestazione del 21 ottobre a Roma contro il razzismo. “Come recita l’appello “Vogliamo attraversare insieme le strade di Roma il 21 ottobre e renderci visibili con una marea di uomini, donne e bambini che chiedono eguaglianza, giustizia sociale e che rifiutano ogni forma di discriminazione e razzismo”.

Per questa occasione è stato organizzato un pullman che partirà sabato 21 ottobre alle ore 5.15 dal Parco Urbano di Imperia, farà tappa a Genova alle ore 6.15 per arrivare a Roma entro le ore 13.30. Ripartirà al termine della manifestazione. Per prenotazioni contattare l’Arci provinciale di Imperia (imperia@arci.it – 0183650327) e l’Arci provinciale di Genova (segreteria@arcigenova.it – 0102467506). Da valutarsi eventuali tappe a Savona e nello spezzino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.