IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, ex Cantiere Navale di Vadino nel degrado: il comune dice basta

Il sindaco ha firmato un’ordinanza che impone ai proprietari sgombero dei rifiuti e messa in sicurezza immediati

Albenga. Un fabbricato in pessime condizioni, attualmente in disuso ed in pessimo stato di conservazione, al cui interno sono presenti numerosi rifiuti speciali e pericolosi, tra i quali anche lastre in eternit, oltre a sanitari abbandonati, copertoni di camion, tubi di plastica, alcuni materassi e due latte contenenti liquido infiammabile.

Sono queste le condizioni in cui versa, ormai da tempo, l’ex Cantiere Navale di proprietà della società AlbiIngaunia Srl, situato in via Michelangelo, a Vadino, a più riprese oggetto di lamentele da parte di abitanti, residenti e titolari di campeggi e stabilimenti balneari della zona.

Una situazione di degrado totale fronte mare, che determina anche una potenziale fonte di pericolo per l’incolumità (essedo l’area accessibile da chiunque), ma alla quale il comune, che sta portando avanti anche una campagna contro i “furbetti dei rifiuti”, ha deciso di dire basta.

Quest’oggi il sindaco Giorgio Cangiano ha firmato un’ordinanza che impone all’Albingaunia Srl “di provvedere immediatamente alla messa in atto di tutte le azioni o interventi urgenti necessari ad impedire gl’accesso all’immobile da parte di persone estranee, ma anche alla rimozione di tutti i rifiuti nelle aree interne ed esterne, alla messa in sicurezza del muro di confine con la stradina di accesso al mare pericolante e al ripristino della recinzione esterna”.

Trascorsi infruttuosamente i termini (i proprietari hanno 20 giorni di tempo per ottemperare), il comune eseguirà l’intervento addebitando i costi alla società proprietaria dell’immobile e segnalerà l’accaduto all’autorità giudiziaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.