IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio in festa per Tony Hadley, Boney M e i Village People: si balla anche sui balconi fotogallery

Grande successo per "When We Were Kids", l'evento voluto dallo chef Colli a Borgo Barusso

Alassio. Un successone fatto di luci spettacolari, atmosfera anni ’80 e soprattutto grande musica. Pubblico in visibilio, ieri sera, per le leggende che si sono esibite sul palco di Borgo Barusso: Tony Hadley degli Spandau Ballet, Boney M e i Village People, per la prima volta insieme sullo stesso palco, hanno incantato e fatto scatenare il pubblico accorso per l’evento “When We Were Kids”, nato da un’idea dello chef Giampiero Colli.

L’evento è iniziato già alle 19, quando a Borgo Barusso ha preso il via un percorso di alta cucina, con postazioni strategicamente piazzate con consumazioni e cibo illimitati. Un itinerario gastronomico con degustazioni gourmet all’insegna del buon mangiare e del buon bere. Poi, alle 21.30, sul palco è salito Roberto Ferrari di Radio Deejay, che ha iniziato a presentare gli artisti: di fronte a lui una spiaggia gremita, per ascoltare le canzoni che hanno fatto la storia di una generazione. Tra loro anche diverse autorità delle istituzioni e della politica: il prefetto Giorgio Manari, l’amministrazione comunale al gran completo con diversi consiglieri.

E su quel palco, tra luci ora sognanti ed ora scatenate, i miti degli anni ’70 ed ’80 hanno ripercorso le rispettive carriere con i brani più rappresentativi dell’epoca, ma anche con cover di altri artisti. Dietro di loro un maxischermo, per permettere anche agli spettatori più distanti di gustarsi ogni dettaglio. Il primo ad esibirsi è stato Tony Hadley, che ha regalato ai fan numerose perle degli Spandau Ballet ma anche cover come “Life on Mars” di David Bowie.

Dopo di lui i Boney M, che hanno suonato a loro volta i loro maggiori successi.

Poco prima dell’una, finalmente, è toccato ai Village People: molte canzoni, tra cui alcuni inediti, prima della chiusura sulle celeberrime note di YMCA. Il poliziotto, l’operaio, l’indiano, il motociclista, il soldato ed il cowboy sono riusciti a far ballare persino gli abitanti della zona, usciti sui balconi per scatenarsi sulla disco-music del gruppo: il modo migliore per combattere il fresco di una notte di ottobre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.