Pietra Ligure, il disagio di una famiglia...La proposta - IVG.it

Lettera al direttore

Cronaca

Pietra Ligure, il disagio di una famiglia…La proposta

Edoardo Ciribì

Pietra Ligure. Leggo con dispiacere dei coniugi senza casa con tre figli e dei loro problemi per quanto raccontate giacché non li conosco e ne ignoro la storia comunque triste. Mi rammarico di non poter fare nulla di concreto per sostenerli e mi auguro che qualcuno al più presto in qualche modo possa provvedere.

Però una proposta mi sento di farla, a costo di essere definito “populista”, fascista, razzista” e chissà cos’altro da chi con la coda di paglia non sa cosa dire a sostegno di una scellerata politica che in concreto si sa occupare solo dei casi propri, nelle più variegate forma, tanto a Roma come altrove.

Proposta:
potrebbe aiutare che alla suddetta famiglia ogni “migrante” ospitato a Pietra Ligure cedesse o rinunciasse ad un solo euro al giorno di quello che percepisce e/o costa ai contribuenti. Senza nulla togliere e senza altro aggiungere per cortesia.

E’ polemica? NO, è una semplice considerazione: questo Paese o paese che sia guardando troppo lontano (per i più svariati motivi anche difficili da condividere: pietà o pietismo a parte) rischia di inciampare nel sassolino vicino al proprio piede.

Spes ultima dea.

Più informazioni
leggi anche
pietra ligure palazzo golli
Speranza
Pietra, coppia con 4 figli costretta a dormire in auto: arrivano le prime offerte di lavoro e di sistemazione per la notte

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.